Esiste la mozzarella nera?

Data Pubblicazione: 07/01/2018

Esiste la mozzarella nera?

Abituati al suo colore bianco, alla fuoriuscita di latte che solo a vederla mette l’acquolina in bocca, ci sorprende e quasi ci fa pensare ad un alimento avariato vedere la mozzarella nera. Ma esiste davvero questa particolare mozzarella di bufala? Il segreto è nel carbone vegetale, una delle mode del momento. Molti alimenti sono passati sotto le sue grinfie: dal pane alla pizza, chi più chi meno, tutti hanno visto trasformare il loro colore in nero. Una sorte toccata anche alla nostra amata mozzarella di bufala.

Mozzarella nera con il carbone vegetale: fa bene?

È mai possibile una mozzarella nera? Ebbene sì, il carbone vegetale è arrivato a colorare anche la mozzarella. Ma che cos'è? Fa bene o fa male? Le versioni su questo argomento sono discordanti. Per qualcuno è utile a digerire meglio, per altri non ha alcun tipo di effetto, se non colorare gli alimenti. Quando parliamo di carbone vegetale, abbiamo a che fare con una sostanza ottenuta dalla combustione senza fiamma di legname. Il risultato è una polvere fine, che non ha sapore né odore. Di solito è utilizzata in medicina per curare gastriti, reflusso ed anche la sindrome del colon irritabile. Utile per disinfettare l’intestino, è usata anche per avvelenamenti, come ad esempio quello da funghi. Importante evitare dosi eccessive, così come l'uso prolungato: il rischio è quello di bloccare l’intestino.

Ma torniamo alla nostra mozzarella nera. A crearla sono stati Giovanni ed Umberto D’Angelo, due casari di Cancello ed Arnone, in provincia di Caserta. L’idea ha preso il nome di nera di bufala ed ha fatto proseliti tanto che anche a Salerno è nata una mozzarella nera. Per ottenerla, si aggiunge durante la lavorazione la polvere di carbone vegetale. Si ha così una mozzarella scura, che però quando viene tagliata caccia del latte bianco. Il gusto resta inaterato. Un prodotto, a dire il vero, che non ha fatto breccia nel cuore dei puristi che preferiscono la bianca mozzarella di bufala, magari servita con una deliziosa caprese.

Pubblicata il 07/01/2018

Condividi questo articolo

Le nostre rubriche

L'universo culinario a portata di click

CONSERVARE FRUTTA E VERDURA AL MEGLIO

Tra i metodi più conosciuti per conservare frutta e verdura, il più utilizzato consiste nel mettere il cibo in frigorifero. Questo significa ...

Continua a leggere

COME PULIRE UNA PADELLA IN GHISA

Pulire la padella in ghisa in modo perfetto è fondamentale per far in modo che tale strumento non si rovini e non si formi la ruggine. Ecco allora ...

Continua a leggere

FAR TORNARE ANTIADERENTE UNA PADELLA CONSUMATA

La padella antiaderente è uno degli strumenti più utilizzati in cucina. Forse non avrebbe bisogno neanche di presentazione, ma comunque la ...

Continua a leggere

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere la ricetta del giorno e tante altre novità

Commenti e voti

Scarica la rivista