Totani, in umido o fritti: bontà senza eguali

Data Pubblicazione: 03/08/2018

Totani, in umido o fritti: bontà senza eguali

E’ uno dei molluschi più apprezzati in cucina: i totani sono dei cefalopodi scientificamente denominati todarodes sagittatus. Diffuso anche nel Mar Mediterraneo, il totano presenta un aspetto simile al calamaro dal quale si differenzia per la presenza di pinne apicali più corte e che partono dalle estremità del corpo. Dispone di un corpo allungato, con striature arancioni, rosse e viola, con pinne triangolari e ben 12 tentacoli (di cui 2 lunghi) e 8 braccia. Può arrivare a pesare fino a quindici chilogrammi e tocca lunghezze anche di circa un metro; da ricordare anche il totano gigante che può arrivare a ben tre metri di lunghezza: questo tipo è diffuso in Sudamerica.

Proprietà dei totani


I totani sono molluschi non molto calorici: si parla di circa 68 Kcal ogni 100 grammi, ovviamente senza considerare il condimento e il metodo di cottura. Inutile dire che i totani fritti avranno un’incidenza maggiore a livello calorico rispetto ad esempio a quelli in umido. Dal punto di vista nutrizionale, invece, i totani hanno una grande quantità di sali minerali come sodio, potassio, calcio e fosforo. Da segnalare anche una buona quantità di vitamina A, un discreto apporto di proteine e una limitata presenza di grassi.

Come conservare

Importante adottare il giusto metodo di conservazione per gustarsi le ricette totani in tutta la loro bontà. Come anche gli altri molluschi, i totani sono delicati ed è necessario consumarli il prima possibile. Una volta puliti possono essere conservati in sacchetti per alimenti tenuti in frigorifero per un massimo di due giorni. Se congelati – anche in questo caso dopo puliti – si potrà consumarli fino a tre mesi dopo il congelamento.

Varietà di preparazione


Ed eccoci all’utilizzo in cucina dei totani: questo mollusco ha una carne molto saporita ma non altrettanto tenera. Ecco perché spesso si preferisce utilizzarli in preparazioni che vanno ad ammorbidirli. Ad ogni modo per i totani ricette più conosciute c’è sicuramente la frittura ma non solo: i totani ripieni sono molto apprezzati, così come i totani in umido, altra bontà assolutamente da provare.

Condividi questo articolo

Le nostre rubriche

L'universo culinario a portata di click

ERRORI A CENA CHE ROVINANO IL SONNO

Gli errori a cena possono compromettere anche il sonno. Non è certo una novità che quello (e come) si mangia la sera può andare ad incidere sulla ...

Continua a leggere

ERNIA IATALE

L’ernia iatale è una patologia che riguarda l’apparato digerente. In particolare si verifica quando lo stomaco passa dall’addome al torace ...

Continua a leggere

BOTULISMO

Con il termine di botulismo si indica una intossicazione causata dalle tossine prodotte dal batterio Clostridium botulinum. Si tratta di un ...

Continua a leggere

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere la ricetta del giorno e tante altre novità

Commenti e voti

Scarica la rivista