La Schiscetta, il ritorno del pranzo in ufficio

Data Pubblicazione: 03/08/2017

La Schiscetta, il ritorno del pranzo in ufficio

Un tempo indispensabile per chi si recava in ufficio, poi caduta in disuso: la schiscetta torna ad essere protagonista della giornata lavorativa in Italia. Di cosa parliamo? Del classico portavivande per concedersi una pausa pranzo immersi nei sapori di casa. Se i ritmi lavorativi sono sempre più veloci e i prezzi dei ristoranti volano verso l'alto, per potersi gustare un pranzo con i fiocchi c'è un'unica soluzione: la schiscetta! In realtà questo termine è molto legato alla città di Milano. Schiscetta milanese è un binomio inscindibile. Tale parola deriva da schiscià, schiacciare. Un tempo era riferito alla gavetta, il contenitore di metallo per il rancio dei soldati. Negli anni '60 c'è poi stata la sua diffusione nelle fabbriche, fino a diventare un elemento caratterizzante della classe operaia. Successivamente è arrivata la decadenza e addirittura la schiscetta ha iniziato ad essere guardata con snobismo. Al suo posto ecco il diffondersi di fast food e panini. Una moda che non ha fatto certo bene alla nostra salute e che ora sembra stia subendo un calo. Ora la schiscetta, infatti, è tornata ad essere usata ed è molto diffusa non soltanto tra gli operai ma anche nella classe media. Sono i cosiddetti colletti bianchi a portarsi il pranzo da casa.

La schiscetta perfetta, come prepararla

Ma come si può preparare la schiscetta perfetta? Innanzitutto occorre scegliere il portavivande. Qui ci si può affidare al proprio gusto: dalle classiche vaschette di vetro ai portavivande retrò in metallo. Importante è che offra diversi scompartimenti, possa essere utilizzata in microonde e non rientri tra le cose da non lavare in lavastoviglie. Arriva poi il momento di riempirla. Il primo suggerimento è dedicarsi a preparare il pranzo la sera prima. Così si avrà più tempo a disposizione. La scelta del menu è completamente libera: pasta, riso, insalata. Un'unica raccomandazione: meglio pasti leggeri, altrimenti tornare a lavoro sarà dura.  

Condividi questo articolo

Scarica la rivista

Le nostre rubriche

L'universo culinario a portata di click

CONSERVARE FRUTTA E VERDURA AL MEGLIO

Tra i metodi più conosciuti per conservare frutta e verdura, il più utilizzato consiste nel mettere il cibo in frigorifero. Questo significa ...

Continua a leggere

CIBI SURGELATI, QUALI EVITARE

Diciamoci la verità: i cibi surgelati rappresentano spesso un’ancora di salvezza. E’ la soluzione ideale per preparare qualcosa anche di ...

Continua a leggere

FRUTTA E VERDURA PER UN'ABBRONZATURA PERFETTA

Se cercate i cibi per la tintarella perfetta dovete guardare nei reparti di frutta e verdura. Già, proprio così: frutta e verdura per ...

Continua a leggere

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere la ricetta del giorno e tante altre novità

Commenti e voti

Scarica la rivista