Frittelle da records

Data Pubblicazione: 16/07/2016

Frittelle da records

Le Frittelle da records, cosi' spettacolari che ci fanno sognare.
Ingredienti e forme diverse: dalla Cina alle Marche, ecco le Frittelle da records che vi faranno venire l'acquolina in bocca.
Il Guinnes dei primati ha ufficializzato come frittella più grande del mondo quella realizzata in occasione della Fiera del Santissimo Crocifisso di Castel di Lama, in provincia di Ascoli, il quattro settembre del 2008. Un'impresa imponente, annunciata con mesi di anticipo alla commissione del Guinness di Londra. La monumentale, è il caso di dirlo, opera è stata fritta in tredicimila litri di olio posti su una padella di otto metri e mezzo di lunghezza. E' servito il lavoro di trenta persone per realizzare una frittella di quattro metri di diametro. A tutt'oggi, il prodotto realizzato a Castel di Lama mantiene imbattuto il suo primato. Sconfiggere quel record sarebbe stato comunque molto difficile, dato che la R'spella, questo il nome tradizionale della frittella preparata nelle Marche, è un prodotto più unico che raro. Pur non raggiungendo le ragguardevoli dimensioni della R'spella italiana, anche la frittella preparata in occasione della Fiera del Cibo di Shenyang, in Cina, merita una menzione particolare. Due metri di diametro e delle speciali bacchette di sei metri per mangiarla sono i dati fondamentali dell'impresa cinese che, pur non avvicinandosi a quella italiana, è sempre degna di nota. I cibi da record solleticano la nostra fantasia e la nostra curiosità, ma sono ben lontani da ciò che potremmo trovare servito sulle nostre tavole o in un ristorante. Nonostante tutto, anche le attività commerciali detengono dei primati interessanti, come l'hot dog più grande in commercio, con un peso di oltre tre chili. Per chiudere questa rassegna in dolcezza, come l'abbiamo iniziata, vale la pena menzionare la più grande moneta di cioccolato mai realizzata, creata in occasione del Ciocco-show di Bologna nel novembre del 2012 per un peso di 658 Kg. Imprese divertenti e curiose che dimostrano, comunque, come gli italiani tendano ad eccellere quando si tratta di record culinari. Se leggendo questo articolo vi è venuta voglia di preparare a casa delle golose frittelle, date un'occhiata a questa ricetta: Per utilizzare gli avanzi e trasformarli in profumate frittelle leggete anche:

Condividi questo articolo

Scarica la rivista

Le nostre rubriche

L'universo culinario a portata di click

IL PARMIGIANO FA MALE? L'ALLARME DELL'OMS E IL PARAGONE CON LE SIGARETTE

Il parmigiano fa male: è l’allarme lanciato dall’OMS che avrebbe inserito il noto formaggio italiano tra i prodotti che possono nuocere ...

Continua a leggere

I 5 ALIMENTI DA NON RISCALDARE MAI

Non capita di rado che avanzi qualche alimento da pranzo e si metta da parte per riscaldarlo poi il giorno successivo. Attenzione però: alcuni cibi, ...

Continua a leggere

BUON APPETITO: PERCHÉ NON VA DETTO PER IL GALATEO

E’ una delle domanda che spesso escono fuori quando si parla di galateo: perché non è corretto augurare buon appetito all’inizio di un pasto? ...

Continua a leggere

Lascia un commento

Scarica la rivista