Flambè, le 10 regole per una ricetta di fuoco

Data Pubblicazione: 12/08/2018

Flambè, le 10 regole per una ricetta di fuoco

Le 10 regole per una ricetta di fuoco: chi non ha mai sognato di fare un piatto flambè? Non serve certo essere un chef rinomato per stupire i vostri ospiti con effetti speciali. Il flambe è una tecnica di cottura che prevede la chiusura della preparazione attraverso una fiamma creata con la vicinanza di fuoco e un liquido alcolico. Si tratta di una tecnica che arriva dal passato ed in particolare dalla fine dell’Ottocento: lo Chef del Caffè de Paris (Montecarlo) era alla ricerca di un metodo per riscaldare dei piatti già preparati perché colto di sorpresa dalla visita del Principe di Galles con la cucina già chiusa. Ecco allora che gli portò delle crepes flambè: grande successo e così questa tecnica è arrivata fino ai giorni nostri.

Come fare il flambè: le 10 regole per non sbagliare


Ma come si prepara un piatto flambè? Quali sono i segreti del mestiere? Proviamo a scoprirli insieme partendo dalla gradazione alcolica: quella giusta è intorno ai 40°C: una gradazione maggiore porta con sé il rischio di un eccesso di infiammabilità, mentre una minore potrebbe anche non ‘accendersi’ proprio. Sempre per l’alcol, il consiglio è di unire il brandy con la frutta e whisky o cognac per piatti salati. Importante è pre-riscaldare il liquido alcolico in una casseruola, così come le pietanze prima dell’effetto flambè devono essere calde, meglio se appena cucinate.

Ovviamente per preparare una banana flambè o qualsiasi altra ricetta del genere occorre adottare alcune precauzioni: allontanare tutti gli oggetti infiammabili, essere pronti con un coperchio a portata di mano, non avvicinarsi troppo alla padella quando si crea l’effetto flambè e tenere i capelli ben raccolti. L’alcol va versato appena la ricetta è pronta: deve essere fatto nella casseruola ma non sul cibo. Per creare l’effetto basterà un fiammifero lungo, facendo attenzione ad allontanarvi dal piano cottura se utilizzate fornelli a gas. Servite una volta che il fuoco si sarà spento. Tra le ricette più facili da fare, oltre alla solita banana, l’ananas flambè o anche le crepes, come quella servita al Principe di Galles che ha dato origine a questa tecnica di cottura.

Condividi questo articolo

Scarica la rivista

Le nostre rubriche

L'universo culinario a portata di click

ALIMENTI E CATTIVO ODORE

Cattivo odore, colpa del cibo. Ci sono alcuni alimenti che possono causare il cattivo odore del corpoe che quindi vanno ad influire in un problema ...

Continua a leggere

MANGIARE UVA FA INGRASSARE: LA FALSA CREDENZA

Settembre è il periodo dell’Uva e resistere al richiamo dei chicchi è troppo difficile. Un sapore irresistibile, un chicco tira l’altro ed ...

Continua a leggere

COSA MANGIARE A SAN GENNARO

Oggi, 19 settembre, è San Gennaro. Festa patronale a Napoli, giorno in cui (uno dei tre all'anno) avviene la liquefazione del sangue del Santo ...

Continua a leggere

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere la ricetta del giorno e tante altre novità

Commenti e voti

Scarica la rivista