Come si prepara il purè: 8 errori da evitare

Data Pubblicazione: 10/04/2017

Come si prepara il purè: 8 errori da evitare

Siete alla ricerca di un contorno o di un piatto da gustare da solo? Allora non vi dispiacerà sapere come si prepara il purè di patate. Dovrà rigorosamente essere fatto in caso, facendo attenzione ad evitare alcuni errori che potrebbero rovinarvi la ricetta. Quali?

Scopriamo insieme come si prepara il purè e gli 8 errori da evitare.

Si parte dall'ingrediente base, le patate. Occorre scegliere quelle a basta bianca, con buccia spessa e una maggiore quantità di amido. Preparare un purè con le patate novelle, ad esempio, renderebbe il risultato un po' troppo colloso. Tra le patate a pasta bianca ideali per un purè ci sono le Cardinal, le Kennebec e la tonda di Napoli. Ottime anche per gnocchi e ripieni. Sapere come preparare un purè di patate significa anche sapere che le patate vanno lavate bene. Soprattutto se le cuocete con la buccia, occorre lavarle per bene, magari aiutandosi con uno spazzolino. Una volta lavate bene, le patate vanno cotte. Un errore è quelle di metterle nell'acqua già bollente. Preferibile, invece, inserirle nella pentola vuota, coprirle con acqua fredda e poi metterle sul fuoco. Questo garantirà una cottura uniforme. Altro errore è mettere il sale durante la cottura: la buccia delle patate non lo farà assorbire, inutile quindi utilizzarlo. Attenzione poi a come cuocete le patate. Una volta che l'acqua bolle, il suggerimento è di abbassare la fiamma. Così continueranno a cuocere in maniera uniforme e non si correrà il rischio di vedersi rompere le patate. Ottima anche una cottura a vapore.

Come preparare il purè di patate, sbucciare e schiacciare rapidamente

Completata la cottura, non bisognerà far raffreddare le patate. Ancora calde vanno sbucciate e schiacciate con un apposito schiacciapatate. Se non lo avete potete usare un passaverdure o utilizzare il metodo della donna, schiacciandole con la forchetta. Niente mixer: eliminerebbe l'amido e il purè diventerebbe colloso. Le patate schiacciate vanno inserite nuovamente nella pentola utilizzata per lessarle, tenuta su fuoco basso. Per un minuto mescolate il tutto poi aggiungete il burro. Intanto procedete con il riscaldamento del latte. Un errore è utilizzare il latte freddo: occorre prima riscaldarlo, al contrario del burro che va messo freddo. Inserite il latte e continuate a mescolare. Siamo arrivati alla fine della preparazione del purè di patate. Per evitare un preparato troppo denso potete aggiungere altro latte. Mai utilizzare l'acqua.

Condividi questo articolo

Scarica la rivista

Le nostre rubriche

L'universo culinario a portata di click

I 5 ALIMENTI DA NON RISCALDARE MAI

Non capita di rado che avanzi qualche alimento da pranzo e si metta da parte per riscaldarlo poi il giorno successivo. Attenzione però: alcuni cibi, ...

Continua a leggere

BUON APPETITO: PERCHÉ NON VA DETTO PER IL GALATEO

E’ una delle domanda che spesso escono fuori quando si parla di galateo: perché non è corretto augurare buon appetito all’inizio di un pasto? ...

Continua a leggere

ERBE AROMATICHE E CARNE: GLI ABBINAMENTI PERFETTI

Qual è il miglior abbinamento tra erbe aromatiche e carne? Parliamo di un argomento centrale in un Paese come il nostro dove la carne è alimento ...

Continua a leggere

Lascia un commento

Scarica la rivista