La nuova moda del bubble tea, origine e ricetta

Data Pubblicazione: 01/07/2017

La nuova moda del bubble tea, origine e ricetta

E' il fenomeno del momento: il Bubble Tea è l'ultima idea che arriva dall'estremo Oriente.

La ricetta

è semplice: tè freddo più caramelle gommose da gustarsi con una cannuccia. Sarà per il suo aspetto molto colorato, sarà per il suo gusto, ma la bevanda ha davvero conquistato tutti. Cerchiamo allora di conoscere meglio questo buble tea. Provando a descrivere il Bubble Tea a chi non lo conosce, possiamo definirlo come una bevanda che si beve e si mangia. A dare il nome a questa ricetta sono le boba, sfere di tapioca aggiunte al tè. Questa bevanda nasce negli anni ottanta e a crearla fu Liu Han-Chieh. Incuriosito da un barista giapponese che preparava un caffè shakerato con ghiaccio, decise di applicare lo stesso procedimento ad un'altra bevanda classica, il tè. Qualche anno più tardi, un dirigente della sua azienda fece cadere in una tazza di tè shakerato delle palline di pudding alla tapioca. Ecco allora nascere il Bubble Tea. Tre decenni dopo la sua creazione, questa ricetta sta conquistando il mondo. Questo grazie anche alla semplicità della sua realizzazione. Per preparare un Bubble Eea si utilizza un tè scuro o in alternativa un earl gray o matcha. Poi si aggiunge il latte per shakerare ed eventualmente succhi i sciroppo alla frutta. Essenziale però sono le perle di tapioca. Il loro sapore simile alla liquirizia è tra i segreti del successo del Bubble Tea. Forse il reperimento delle perle di tapioca è la missione più complicata per chi vuole preparare questa bevanda in casa. In realtà negli ultimi anni si riescono a trovare con facilità nei grandi supermercati.

Ricetta Bubble Tea

La ricetta

completa prevede il raffreddamento delle perle di tapioca. Si porta poi a ebollizione l'acqua e si inseriscono le boba, lasciandole in cottura per 15 minuti, facendo attenzione a mescolarle bene per evitare che si attacchino. Lasciamo poi riposare la pentola per 15 minuti e scoliamo. Ora uniamo le nostre perle a uno sciroppo di frutta e mettiamo in frigorifero: possiamo lasciarle anche qualche giorno così diventeranno più dure. Per completare la ricetta, prepariamo il tè, aggiungiamo del latte e shakeriamo tutto. Ora versiamo il tè in un bicchiere alto e aggiungiamo le perle. Per rendere più colorata la bevanda possiamo aggiungere lo sciroppo già usato per le perle o un altro succo. La cannuccia completa la preparazione. Magari non sarà l'ideale per un classico tea party, ma il Bubble tea è pronto ad essere gustato.

Condividi questo articolo

Scarica la rivista

Le nostre rubriche

L'universo culinario a portata di click

MANGIARE PIZZA FA AVERE SUCCESSO SUL LAVORO

Non solo bontà tutta da assaporare: mangiare pizza fa avere successo sul lavoro! E’ l’incredibile scoperta fatta da uno psicologo americano Dan ...

Continua a leggere

QUANTA VITAMINA D ASSUMERE OGNI GIORNO

Quanta vitamina D occorre assumere ogni giorno? E’ risaputo che parliamo di una sostanza che apporta benefici al nostro organismo. La vitamina D è ...

Continua a leggere

COSA MANGIARE A COLAZIONE PER DIMAGRIRE

Un abbondante colazione per dimagrire. Sembrerà un controsenso ed invece è la ricerca scientifica a dirlo: il primo pasto del giorno deve essere ...

Continua a leggere

Lascia un commento

Scarica la rivista