Il Basilico

Data Pubblicazione: 16/03/2016

Il Basilico



La pianta del basilico, il cui nome scientifico è ocimum basilicum, appartiene alla categoria delle piante erbacee con proprietà aromatiche. E' una pianta che predilige il clima mediterraneo ed è possibile trovarla in tutti i periodi dell'anno, ma in particolare fiorisce nel periodo estivo.
E' molto utilizzato in cucina in particolar modo grazie al suo profumo e al suo aroma intenso.
Per quanto riguarda l'aspetto biologico, una piantina di basilico è costituita per circa il 92% da acqua e per la restante percentuale da carboidrati, proteine, fibre, zuccheri e ceneri. Il basilico contiene anche la vitamina A, la vitamina B, la vitamina C e la vitamina  E, inoltre ha anche delle percentuali di fosforo, ferro, rame, magnesio e zinco.
Il basilico, non solo è una pianta aromatica, ma possiede anche delle proprietà benefiche per l'organismo, ad esempio è un ottimo aiuto per l'apparato intestinale poichè facilita la digestione e favorisce l'appetito, inoltre rafforza il sistema nervoso e grazie al magnesio, tende a rilassare la muscolatura e i vasi sanguigni diminuendo il rischio di irregolarità del battito cardiaco. Il basilico è spesso consigliato in caso di punture di insetti, vi basterà masticare qualche foglia fresca e poi applicarla sulla zona interessata... Per concludere, il basilico è utile anche contro il mal di testa, vi basterà mettere un paio di cucchiai di basilico essiccato in una pentola con acqua bollente, togliere dal fuoco e avvicinare il viso con un asciugamano in testa in modo da respirarne il vapore.
Vi consiglio di fare attenzione ad una cosa molto importane, nelle piante di basilico appena sbocciate, in particolare in quelle inferiori ai 10 cm di altezza, potrebbe essere presente il metileugenolo, ovvero una sostanza parzialmente cancerogena che scompare quando la pianta cresce....

Cenni storici



Alcune fonti, attestano che le prime coltivazioni di basilico sono state trovate in Africa.
Al giorno d'oggi il basilico viene coltivato in molti paesi, in particolar modo in Italia. Il suo nome deriva dal latino "basilikon" e significa erbe regale, proprio per indicare la grande importanza che questa pianta rivestiva già dai tempi antichi. 
Ai tempi dei crociati, i marinai erano soliti riempire le loro navi con scorte di basilico, in quanto essendo a conoscenza delle sue proprietà, lo utilizzavano per scacciare gli insetti e curare le infezioni.
Anche San Bernardo ci parla del basilico, ritenendolo un rimedio per allontanare le ossessioni e le idee fisse.
Nel periodo del Medioevo, per controllare se un luogo era salubre, si studiavano i comportamenti del basilico, se la pianta cresceva bene il luogo era abbastanza salubre, mentre se la pianta cresceva e si seccava, poppure non cresceva affatto, il luogo non era adatto.

Come Conservare



Il basilico è un ingrediente molto delicato, quini è importante saperlo conservare nel miglio modo senza far perdere le proprietà, il profumo e il sapore. Prima di tutto è importante sapere che non può essere essiccato perché perderebbe tutti i liquidi e resterebbero delle foglie senza sapore.
Quindi per conservare il basilico al naturale, vi basterà poggiare le radici in una ciotola o un bicchiere pieno di acqua e sistemare tutto in un luogo fresco e lontano dal sole. In questo modo il basilico può essere conservato per massimo 1 settimana.
Per congelare il basilico, sciacquate le foglie sotto l'acqua corrente in modo da eliminare le tracce di terreno o impurità, asciugatele facendole scolare su un tovagliolo di carta assorbente per qualche minuto.
Sistemate le foglie di basilico in un sacchetto per alimenti e chiudete. Mettete in freezer o nel congelatore e lasciate raffreddare per circa 2 ore.
Trascorso il tempo necessario, riprendete con attenzione le foglie di basilico dal sacchetto e sistematele in un contenitore salva freschezza senza romperle, chiudete ermeticamente e risistemate in freezer. Conservate fino al momento dell'utilizzo.
Un altro metodo per congelare il basilico più semplice ancora consiste nel mettere le foglie in un cartone del latte vuoto e pulito.
Chiudete il cartone e sistematelo nel congelatore.
Per maggiori informazioni su come pulire le foglie di basilico, cliccate qui.

Poesia - Il Basilico

A parte che er basilico c'incanta
perché profuma mejo de le rose,
cià certe doti medicamentose
che in tanti mali so' 'na mano santa.
Abbasta 'na tisana de 'sta pianta
che mar de testa, coliche ventose,
gastriti, digestioni faticose
e malattie de petto le strapianta.
Pe' via de 'sti miracoli che ho detto,
io ciò 'na farmacia sur terrazzioni,
aperta giorno e notte in un vasetto.
Dentro c'è 'no speziale sempre all'opera,
che nun pretenne modulo e bollino
e nun c'è mai pericolo che sciopera.

Aldo Fabrizi 
 

Condividi questo articolo

Scarica la rivista

Le nostre rubriche

L'universo culinario a portata di click

DIETA DIGIUNO INTERMITTENTE: QUANDO E COSA MANGIARE

Dieta digiuno intermittente come funziona? Quante volte ne abbiamo sentito parlare, ma come si attua una dieta del digiuno intermittente? Scopriamolo ...

Continua a leggere

COME NON SUDARE D'ESTATE, I CIBI DA EVITARE

Se vi state domandando come non sudare, sappiate che l’alimentazione gioca un ruolo di fondamentale importanza. Già perché il caldo e l’afa di ...

Continua a leggere

ALIMENTAZIONE BAMBINI: CIBI DA MANGIARE ED EVITARE IN ESTATE

L’alimentazione bambini è un argomento molto sentito da tutti i genitori. Quando arriva l’estate poi, con le vacanze e il mare, il dibattito ...

Continua a leggere

Lascia un commento

Scarica la rivista