Fecola di Patate

Data Pubblicazione: 07/01/2017

Fecola di Patate

Capita più spesso di quanto si immagini: decidi di preparare una torta, tiri fuori tutti gli ingredienti e... ma dov'è la Fecola di Patate? Se vi trovate davanti alla necessità di sostituire la fecola, non vi preoccupate: esistono diversi ingredienti che possono essere utilizzati per svolgere la stessa funzione. La fecola, infatti, è fondamentale per donare sofficità ai propri dolci, ma esistono comunque prodotti in grado di sostituirla.

Sostituire la fecola di patate: a cosa serve

Sostituire la fecola di patate nel modo giusto è importante. Ma a cosa serve le fecola di patate? Parliamo di un prodotto che, oltre a rendere più morbidi i nostri dolci, può essere utilizzato anche per altre preparazioni per rendere il piatto più omogeneo o nelle creme con la funzione di addensante. Le proprietà della fecola derivano dall'amido presente al loro interno. E' proprio l'amido che permette alla fecola di avere funzione di ammorbidente per i dolci o addensante per le creme.

Le alternative alla fecola di patate

Per sostituire la fecola di patate servirà allora un prodotto capace di avere lo stesso effetto dell'amido sulle nostre preparazioni. Tra le principali alternative troviamo la maizena, la frumentina e l'amido di riso. La prima non è niente altro che l'amido di mais: utilizzata anche come alternativa alla farina nelle diete per celiaci. La frumentina, invece, è l'amido del frumento... Quindi se siete in dubbio tra "maizena o fecola di patate?" oppure "frumina o fecola di patate?" Niente paura, la vostra ricetta in ambo i casi sarà un successo!

Niente amido: la soluzione

Caso diverso, invece, se vi trovate a preparare un dolce o una crema e non avete in casa nessun tipo di amido. Niente fecola, niente frumentina, nessuna traccia di maizena: come fare? Si può utilizzare la farina anche se il risultato sarà un dolce meno morbido. Questa soluzione è ottima anche per la preparazione di creme. Utilizzando la farina, infatti, si avrà una crema molto densa. Magari con un sapore più pronunciato. La storia delle patatine fritte

Condividi questo articolo

Scarica la rivista

Le nostre rubriche

L'universo culinario a portata di click

IL PARMIGIANO FA MALE? L'ALLARME DELL'OMS E IL PARAGONE CON LE SIGARETTE

Il parmigiano fa male: è l’allarme lanciato dall’OMS che avrebbe inserito il noto formaggio italiano tra i prodotti che possono nuocere ...

Continua a leggere

I 5 ALIMENTI DA NON RISCALDARE MAI

Non capita di rado che avanzi qualche alimento da pranzo e si metta da parte per riscaldarlo poi il giorno successivo. Attenzione però: alcuni cibi, ...

Continua a leggere

BUON APPETITO: PERCHÉ NON VA DETTO PER IL GALATEO

E’ una delle domanda che spesso escono fuori quando si parla di galateo: perché non è corretto augurare buon appetito all’inizio di un pasto? ...

Continua a leggere

Lascia un commento

Scarica la rivista