Come scegliere le nocciole in modo giusto

Data Pubblicazione: 02/01/2017

Come scegliere le nocciole in modo giusto

Utili per preparare un'infinità di ricette: ecco come scegliere le nocciole, un'operazione che richiede qualche accorgimento in modo da poter gustare in tutte la sua squisitezza questo alimento. Le nocciole sono un frutto raccolto a partire dal mese di agosto: da quel momento per trovarle sul mercato passano almeno due mesi. Colpa del lungo processo di lavorazione che richiedono. Essiccate a 45 gradi dopo quindici giorni dalla raccolta per non far irrancidire l'olio che contengono, vengono poi stoccate in celle per ridurre l'umidità del seme. Infine, finalmente, messe in commercio.

Come scegliere le nocciole

A quel punto toccherà a chi le acquista fare attenzione e scegliere le nocciole nel modo giusto. Sul mercato le troviamo sia un guscio che senza, spellate e anche tostate. Ecco alcuni accorgimenti da adottare quando scegliamo le nocciole. Se le compriamo con il guscio occorre prestare attenzione sia all'aspetto esteriore che al peso: nel primo caso il guscio non deve presentare piccoli buchi. Nel secondo caso è opportuno preferire le più pesanti perché uno scarso peso indicata la poca freschezza (seccandosi tendono a diminuire il peso). In linea generale, le nocciole con guscio confezionate dannopiù garanzie sul loro stato di conservazione.

Scegliere le nocciole sgusciate

Se, invece, vogliamo evitare tutte le operazioni necessarie per sgusciare le nocciole, possiamo comprare quelle senza guscio. In questo caso pagheremo un po' di più (fino a 20 euro al chilo) e sarà opportuno puntare su quelle già confezionate. Il guscio, infatti, protegge le nocciole dal deperimento. Una volta tolto, il frutto tenderà a deperirsi più velocemente.

Nocciole Made in Italy: quante varietà

Nella nostra rubrica, abbiamo visto tutte le proprietà delle nocciole. L'Italia è uno dei principali paesi produttori e nel nostro paese se ne trovano numerose varietà. Ad esempio la Nocciola di Piemonte ha ricevuto il marchio Igp ed è ideale per preparazioni di dolci. Così quella di Giffoni (anche questa Igp) ideale anche da mangiare da sola. Altra varietà adatta per dolci preparati in casa è quella Romana Dop: frutto croccante, ha un aroma molto fine e può essere gustata in solitudine. Una piacevole solitudine...

Condividi questo articolo

Scarica la rivista

Le nostre rubriche

L'universo culinario a portata di click

DIETA AUTUNNALE

Inizia l’autunno e il nostro organismo ha bisogno di adattarsi al nuovo clima. Per aiutarlo possiamo seguire una dieta autunnale con un carico di ...

Continua a leggere

ALIMENTI E CATTIVO ODORE

Cattivo odore, colpa del cibo. Ci sono alcuni alimenti che possono causare il cattivo odore del corpoe che quindi vanno ad influire in un problema ...

Continua a leggere

MANGIARE UVA FA INGRASSARE: LA FALSA CREDENZA

Settembre è il periodo dell’Uva e resistere al richiamo dei chicchi è troppo difficile. Un sapore irresistibile, un chicco tira l’altro ed ...

Continua a leggere

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere la ricetta del giorno e tante altre novità

Commenti e voti

Scarica la rivista