Caffè solubile: usi, diffusione e varietà

Data Pubblicazione: 19/07/2017

Caffè solubile: usi, diffusione e varietà

Difficile pensare al caffè solubile come la scelta migliore nel paese dell'espresso. Eppure gli ultimi dati parlano del caffe solubile come di una tendenza in aumento. Grandi tazze con acqua calda e polverina da mischiare dentro: una scena da film fino a qualche tempo fa in Italia, ma sempre più frequente oggi nel Belpaese. Così anche le aziende si sono date da fare con l'esplosione di tante varianti, come il caffè verde solubile, il caffè ginseng solubile e tante altre. Ma cos'è questo caffè solubile? Come va consumato? Cerchiamo di scoprire qualcosa di più su questo prodotto che si sta diffondendo sempre di più in Italia.

Caffè solubile, come è fatto

Partiamo proprio dalle basi. Il caffè solubile è caffè senza la sua parte acquosa. In pratica il caffè è preparato in grandi caldaie piene di acqua. Successivamente l'acqua è fatta evaporare e il liquido ricavato è inserito in un cilindro dove arriva aria calda, così da far evaporare l'acqua restante. Il risultato sarà una polvere che altro non è che il caffè solubile. Diverso il procedimento per ottenere il caffè liofilizzato. In questo caso prima di far evaporare l'acqua, si surgela tutto e poi si taglia in granuli successivamente riscaldati. Quando questi sono seccati, sono pronti ad essere confezionati.

Caffè solubile, come usarlo

Molti dubbi ci sono su questi prodotti. E' lecito domandarsi se il caffè solubile fa male. In realtà la quantità di caffeina è simile a quella del caffè normale (una tazza ne contiene tra i 30 e i 90 milligrammi, contro gli 85 di una tazzina di espresso). Anche le altre sostanze sono presenti in quantità simili: dagli antiossidanti al potassio, dal magnesio alla vitamina B3. Per quanto riguarda le calorie, senza zucchero in una tazza ne sono contenute 4. Il caffè istantaneo o solubile può essere usato anche per preparare dei dolci come uno squisito tiramisù oppure per bevande estive o per riscaldarsi un po' durante il freddo invernale. Forse t'interessa anche la rubrica come riconoscere un buon caffè.

Pubblicata il 19/07/2017

Condividi questo articolo

Scarica la rivista

Le nostre rubriche

L'universo culinario a portata di click

CONSERVARE FRUTTA E VERDURA AL MEGLIO

Tra i metodi più conosciuti per conservare frutta e verdura, il più utilizzato consiste nel mettere il cibo in frigorifero. Questo significa ...

Continua a leggere

COME PULIRE UNA PADELLA IN GHISA

Pulire la padella in ghisa in modo perfetto è fondamentale per far in modo che tale strumento non si rovini e non si formi la ruggine. Ecco allora ...

Continua a leggere

FAR TORNARE ANTIADERENTE UNA PADELLA CONSUMATA

La padella antiaderente è uno degli strumenti più utilizzati in cucina. Forse non avrebbe bisogno neanche di presentazione, ma comunque la ...

Continua a leggere

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere la ricetta del giorno e tante altre novità

Commenti e voti

Scarica la rivista