Pulire e Tagliare L'Aglio

Data Pubblicazione: 03/03/2016

Pulire e Tagliare L'Aglio

Ecco tutti i modi semplici e veloci per pulire e tagliare l'aglio



L'aglio come potete leggere nella nostra Guida, è un ingrediente molto utilizzato in cucina, in particolar modo per dare sapore ai piatti, ma spesso è anche il protagonista di svariate ricette. Di seguito vi illustreremo come pulire e tagliare al meglio le teste d'aglio in modo da ottenere degli spicchi perfetti e da adattare alle vostre ricette, buona lettura.


Come Pulire 

Pulire l'aglio è un'operazione davvero molto semplice e veloce, ecco di seguito alcune delle tecniche più efficaci:

Per prima cosa, occorre eliminare la guaina all'esterno del bulbo, ovvero quello strato sottile che protegge i vari spicchi e li tiene uniti.
Se non necessitate dell'utilizzo dell'intero bulbo, estraete un singolo spicchio, per fare quest'operazione, munitevi di un coltellino abbastanza affilato e incidete i profili dello spicchio facendo attenzione a non romperlo.
Con le dita, fate una leggera leva e staccate lo spicchio dall'insieme.
A questo punto, dovete eliminare la pellicina intorno, quindi sempre aiutandovi con un coltellino, tagliate la parte superiore e tirate verso il basso la pellicina.
Eliminatela tutta ed ecco il vostro spicchio pronto per essere utilizzato.
Nel caso in cui, la pellicina tende a staccarsi con difficoltà, mettete lo spicchio nel forno a microonde alla massima intensità per circa 3 secondi, fate attenzione a non superare il tempo indicato, altrimenti l'aglio potrebbe esplodere... Se non avete il microonde, potete far bollire gli spicchi in un pentolino con l'acqua per circa 30 secondi, scolarli e poi sbucciarli.



Come Tagliare

L'utilizzo e il taglio dell'aglio in cucina sono molti e dipendono appunto dalle ricette in cui verrà utilizzato, in questa guida, vi mostreremo alcuni dei metodi più comuni per tagliare l'aglio, prima però spellatelo come sopraindicato:
  • A fette : dividete lo spicchio dal bulbo e spellatelo, poggiatelo su un tagliere, con la punta delle dita tenete ferma un'estremità e con un coltello ritagliate delle fettine sottili;
  • Schiacciato : dividete lo spicchio dal bulbo e spellatelo, potete schiacciarlo aiutandovi con un pestarello in un mortaio, con un apposito schiaccia - aglio o con i rebbi di una forchetta;
  • Tritato : dividete lo spicchio dal bulbo e spellatelo, poggiatelo su un tagliere e con un coltello abbastanza affilato tagliatelo prima a fette per il senso della lunghezza e poi a pezzi piccoli.

Condividi questo articolo

Scarica la rivista

Le nostre rubriche

L'universo culinario a portata di click

MAL DI GOLA: COSA MANGIARE

L’inverno è ormai arrivato e, come da tradizione, ha portato con sé i malanni di stagione. In attesa del picco dell’influenza atteso tra ...

Continua a leggere

L'INSONNIA SI CURA A CENA

L’insonnia si cura a cena! Già perché esistono alcuni cibi che se consumati la sera prima di mettersi a dormire possono avere un effetto positivo ...

Continua a leggere

MACCHIE DI VINO: I SEGRETI DELLA NONNA

Non vanno via in nessun modo: lavaggi su lavaggi, trucchetti su trucchetti ma le macchie di vino restano lì, indelebili! Eppure esiste il segreto ...

Continua a leggere

Lascia un commento

Scarica la rivista