Lavare e tagliare i ravanelli: suggerimenti utili

Data Pubblicazione: 07/12/2016

Lavare e tagliare i ravanelli: suggerimenti utili

Lavare e tagliare i Ravanelli è essenziale prima di poterli gustare. Tra le verdure più antiche, la sua esistenza è nota fin dagli egizi, i ravanelli sono piante che nella cucina italiana non trova molto spazio. Situazione diversa, invece, all'estero dove soprattutto in Oriente i ravanelli sono molto utilizzati. Mangiati crudi o cotti, prima di qualsiasi elaborazione, il ravanello va accuratamente lavato e poi tagliato secondo il tipo di utilizzo.

Lavare e tagliare i ravanelli

Tra le caratteristiche più apprezzate del ravanello c’è quella di poter utilizzare tutte le sue parti. Sia l’ortaggio vero e proprio che le sue foglie o i semi possono essere consumati. Vediamo come lavare e tagliare i ravanelli quando ce li troviamo davanti. Il primo passo da fare è togliere punta e foglie aiutandoci con un coltello o una forbice. A questo punto, inseriamo il ravanello in acqua fredda così da renderlo più croccante al momento di mangiarlo. Una volta staccate le foglie verdi possono anche non essere buttate: se le si vuole utilizzare in cucina, occorre passarle sotto l’acqua corrente e, aiutandosi con le mani, togliere la terra e lo sporco. Una volta lavate, le foglie vanno fatte asciugare e poi si possono utilizzare per insalate ed altri piatti. Se non si vuole utilizzarle subito, possono essere conservate in freezer fino a tre giorni. lavare e tagliare i ravenelli Torniamo ai nostri ravanelli: tolte le parti verdi, possiamo lavare i ravanelli sotto acqua corrente, aiutandoci con il dito per eliminare tutte le tracce di sporco. Una volta lavati, occorre asciugare per bene i ravanelli: per farlo possiamo aiutarci con un foglio di carta assorbente.

Come utilizzare i ravanelli

tagliare i ravanelli A questo punto i ravanelli possono essere utilizzati (tagliati secondo il tipo di preparazione) oppure conservati in frigorifero per oltre una settimana. Ma non è finita qui: perché si possono anche utilizzare i baccelli dei ravanelli. Per farlo, occorre lavarli sotto un getto di acqua fredda. Sono ottimi sia crudi come sono che inseriti in una insalata: qui troverai tutte le ricette.

Condividi questo articolo

Scarica la rivista

Le nostre rubriche

L'universo culinario a portata di click

ALIMENTI E CATTIVO ODORE

Cattivo odore, colpa del cibo. Ci sono alcuni alimenti che possono causare il cattivo odore del corpoe che quindi vanno ad influire in un problema ...

Continua a leggere

MANGIARE UVA FA INGRASSARE: LA FALSA CREDENZA

Settembre è il periodo dell’Uva e resistere al richiamo dei chicchi è troppo difficile. Un sapore irresistibile, un chicco tira l’altro ed ...

Continua a leggere

COSA MANGIARE A SAN GENNARO

Oggi, 19 settembre, è San Gennaro. Festa patronale a Napoli, giorno in cui (uno dei tre all'anno) avviene la liquefazione del sangue del Santo ...

Continua a leggere

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere la ricetta del giorno e tante altre novità

Commenti e voti

Scarica la rivista