Borragine, l'erba per combattere la malinconia

Data Pubblicazione: 31/08/2017

Borragine, l'erba per combattere la malinconia

La Borragine o borrana è una pianta molto utilizzata anche in cucina, che presente notevoli proprietà benefiche. Il sapore ricorda quello del cetriolo ed è un alimento base nella cucina ligure e in particolare per i pansotti. Conosciuta con il nome scientifico di Borago officinalis, è una pianta annuale o biennale che cresce spontaneamente fino ad un'altitudine di 1.800 metri. Le sue origini sono in Spagna o Marocco ed è utilizzata anche come pianta ornamentale. Presenta un'altezza di circa sessanta centimetri e lunghe setole bianche. Le foglie sono bianche, mentre i fiori blu (escono da aprile a ottobre). La raccolta deve avvenire quando le foglie sono giovani e non del tutto ricoperte dalla loro caratteristica peluria.

Proprietà benefiche della borragine

Abbiamo già accennato alle innumerevoli proprietà benefiche della borragine. Ad esempio è utile per contrastare i problemi respiratori o in caso di irritazione della pelle. Le sue foglie hanno proprietà diuretiche. Ma la borragine è anche utile per l'umore: in antichità il vino alla borragine era considerato un efficace antidoto alla tristezza; ancora oggi è considerata un sedativo e calmante del sistema nervoso, utile contro l'ansia e lo stress. A livello nutrizionale, questa pianta contiene poche calorie, ma molto fitoestrogeni. Per questo è consigliata per le madri che allattano al seno. Elevato il contenuto anche di calcio e potassio, Omega 6 e acido linoleico e gammalinoleico.

Valori nutrizionali

100 g Borragine
  • Kcal 21
  • Proteine 1,8 g
  • Carboidrati 3,06 g
  • zuccheri -- g
  • Grassi 0,7 g
  • saturi 0,17 g
  • monoinsaturi 0,211 g
  • polinsaturi 0,109 g
  • colesterolo 0 mg
  • Fibra alimentare -- g
  • Sodio 80 mg
  • Alcol -- g

Cenni storici

Il nome Borragine deriva dal termine latino Borus, che significa peloso, proprio come le foglie di questa pianta. Conosciuta già in antichità, nel Medioevo erano noti i suoi effetti terapeutici. Ad esempio era utilizzata come depurativo del sangue e successivamente per alleviare i fastidi di reumatismi e tosse. Sempre in antichità, oltre al suo effetto anti-tristezza, vino e borragine era la bevanda utilizzata per dare coraggio ai soldati in battaglia. Questa pianta fa parte del preboggion, il mazzetto di erbe aromatiche tradizionale della cucina ligure.

Come conservare

Quest'erba andrebbe mangiata fresca. Se non lo si fa, può essere fatta essiccare e poi conservata. In questo caso occorre tenerla in locali bui e asciutti in modo da non alternarne le caratteristiche. Inoltre la borragine va messa in contenitori ben chiusi.

Varietà di preparazione

Come già accennato la borragine è un'erba che è molto utilizzata soprattutto nella cucina ligure. Le sue foglie sono utilizzate sicuramente per preparare delle insalate, ma possono anche andare a formare delle squisite zuppe e minestre. Ma non manca chi utilizza questa pianta per dei deliziosi primi come un risotto alla borragine davvero tutto da gustare.

Condividi questo articolo

Scarica la rivista

Le nostre rubriche

L'universo culinario a portata di click

ERRORI A CENA CHE ROVINANO IL SONNO

Gli errori a cena possono compromettere anche il sonno. Non è certo una novità che quello (e come) si mangia la sera può andare ad incidere sulla ...

Continua a leggere

ERNIA IATALE

L’ernia iatale è una patologia che riguarda l’apparato digerente. In particolare si verifica quando lo stomaco passa dall’addome al torace ...

Continua a leggere

BOTULISMO

Con il termine di botulismo si indica una intossicazione causata dalle tossine prodotte dal batterio Clostridium botulinum. Si tratta di un ...

Continua a leggere

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere la ricetta del giorno e tante altre novità

Commenti e voti

Scarica la rivista