Zenzero antidolorifico

Data Pubblicazione: 16/03/2016

Zenzero antidolorifico

Zenzero: l'antidolorifico naturale più efficace del cortisone
Che in natura vi siano sostanze utili per prevenire e curare varie patologie è cosa nota. Ma quali sono le proprietà benefiche dello zenzero?

Oltre ad essere un valido alleato per combattere i sintomi del raffreddore e a consentire all'organismo di bruciare i grassi velocemente, lo zenzero deve essere annoverato di diritto nell'elenco degli antidolorifici naturali. Stando ai risultati di uno studio condotto da un team di ricercatori dell'Università di Copenhagen, lo zenzero risulta essere addirittura più efficace sia del cortisone che dell'ibuprofene. I risultati della ricerca sono stati pubblicati su Arthritis, una nota rivista scientifica ed hanno evidenziato il fatto che l'ibuprofene non influisce in alcun modo sulle cosiddette citochine. Per i non addetti ai lavori, le citochine sono molecole proteiche che hanno la capacità di generare un'infiammazione e, dunque, di scatenare il dolore. Il cortisone e lo zenzero, invece, vengono considerati antinfiammatori particolarmente efficaci. Lo zenzero, poi, non ha alcun effetto collaterale. Al contrario, il cortisone può generare fastidiosi gonfiori, alterare la pressione sanguigna, generare stati d'ansia e problemi d'insonnia e, infine, indebolire la muscolatura. Insomma, a questo punto è quanto mai evidente che lo zenzero ha numerose proprietà benefiche da non sottovalutare. Secondo gli esperti, lo zenzero potrebbe rivelarsi molto utile in patologie quali l'osteoartrite e l'artrite reumatoide. La ricerca condotta dall'Università di Copenhagen non è la prima che tenta di fare luce in merito alle proprietà benefiche dello zenzero. I ricercatori della Odense University, infatti, avevano già condotto uno studio dal quale erano emersi risultati inequivocabili riguardo all'efficacia dello zenzero. In tal caso, ad un campione di individui affetti da artrite è stata somministrata quotidianamente una piccola dose, appunto, di zenzero. A seguito del ciclo, la maggioranza degli individui aveva riscontrato notevoli benefici. Il medesimo esperimento è stato condotto anche su individui affetti da osteoartrite e, come nel caso precedente, sono stati registrati miglioramenti evidenti. Senza alcun dubbio, pertanto, è necessario prendere in seria considerazione l'arternativa di ricorrere allo zenzero per alleviare il dolore dovuto ad un'infiammazione. Per poter godere dei benefici dello zenzero è consigliabile consumarne quotidianamente una quantità compresa tra i 10 grammi ed i 30 grammi. A questo punto, non resta che andare alla ricerca di ricette a base di zenzero. 

Le proprietà benefiche dello zenzero sono davvero moltissime e, per tale ragione, è necessario inserirlo nel proprio regime alimentare. Gustoso e facile da abbinare ad ogni genere di sapore, lo zenzero è l'ingrediente ideale di molte ricette. Non resta, quindi, che dare libero sfogo alla fantasia.

Condividi questo articolo

Scarica la rivista

Le nostre rubriche

L'universo culinario a portata di click

MANGIARE PIZZA FA AVERE SUCCESSO SUL LAVORO

Non solo bontà tutta da assaporare: mangiare pizza fa avere successo sul lavoro! E’ l’incredibile scoperta fatta da uno psicologo americano Dan ...

Continua a leggere

QUANTA VITAMINA D ASSUMERE OGNI GIORNO

Quanta vitamina D occorre assumere ogni giorno? E’ risaputo che parliamo di una sostanza che apporta benefici al nostro organismo. La vitamina D è ...

Continua a leggere

COSA MANGIARE A COLAZIONE PER DIMAGRIRE

Un abbondante colazione per dimagrire. Sembrerà un controsenso ed invece è la ricerca scientifica a dirlo: il primo pasto del giorno deve essere ...

Continua a leggere

Lascia un commento

Scarica la rivista