Tempo di bilancio per il nostro Expo 2015

Data Pubblicazione: 14/08/2015

Tempo di bilancio per il nostro Expo 2015

Il 31 ottobre si avvicina ed è tempo di fare un bilancio sull'andamento dell'Expo 2015 a Milano, l'Esposizione Mondiale sul Cibo sostenibile.

Oltre la guerra ormai tristemente nota sui numeri dei visitatori dell'esposizione, a partire da quelli resi noti dagli organizzatori a quelli studiati con registri alla mano dai vari mass media, è necessario riuscire a fare un po' di ordine, del resto i numeri questo vogliono: ordine e disciplina. Dai dati effettivi che risultano sul numero di visite, si parte dai 60 mila ingressi il giorno dell'inaugurazione, fino ad arrivare a 2 milioni e 700 mila visitatori nel mese di maggio e a 3 milioni e 300 mila visitatori nel mese di giugno. Saranno mesi decisivi per l'evento e per verificare se le stime fatte dagli organizzatori e non saranno raggiunte. Si parlava, infatti, di 11 milioni di visitatori al momento dell'apertura, ma a leggere i numeri, manca ancora un bel po' di visite all'appello. E' importante sapere se il bilancio finale dell'esposizione sarà positivo per capire la portata economica dell'evento stesso. Nel 2010 l'Expo di Shangai è stato visitato da 73 milioni di persone, gran parte cinesi. I numeri riportati fino ad oggi non sembrano riuscire a equiparare quell'evento ma gli stessi Expo, del resto, vanno contestualizzati. L'Expo del 2010 a Shangai ha rappresentato per gran parte della popolazione cinese l'occasione per visitare i 190 paesi partecipanti riuniti in un unico posto, mentre l'Expo di Milano è centrato sulla vecchia Europa che si trova ad affrontare situazioni complicate e difficili da risolvere. Il tema scelto fa riferimento ad un argomento assolutamente attuale non solo per la vecchia Europa ma per il mondo intero, visto che la popolazione mondiale ha da poco raggiunto 7 miliardi di persone. Le manifestazioni organizzate sono numerose e per tutti i gusti, sicuramente lo spettacolo dell'Albero della Vita è meritevole e al di là degli effetti visivi e sonori, dovrebbe riuscire a far riflettere sull'impatto che l'uomo ha sulla vita del pianeta stesso. Grande complice dell'Expo è sicuramente la tecnologia, con app studiate appositamente per accompagnare il visitatore durante la visita e focalizzare la sua attenzione. 

Sicuramente complici le vacanze estive, Milano resta una meta preferita per l'estate 2015. Restano pochi mesi per visitare l'Expo e la fiera del Cibo sostenibile, l'offerta è molto ricca e in grado di rispondere alle più varie esigenze.

Condividi questo articolo

Scarica la rivista

Le nostre rubriche

L'universo culinario a portata di click

MANGIARE TARDI FA MALE: ECCO PERCHÉ

E’ diventata ormai un’abitudine per molte persone, ma mangiare tardi a cena non fa bene al nostro organismo. Con una vita sempre più frenetica e ...

Continua a leggere

IL PARMIGIANO FA MALE? L'ALLARME DELL'OMS E IL PARAGONE CON LE SIGARETTE

Il parmigiano fa male: è l’allarme lanciato dall’OMS che avrebbe inserito il noto formaggio italiano tra i prodotti che possono nuocere ...

Continua a leggere

I 5 ALIMENTI DA NON RISCALDARE MAI

Non capita di rado che avanzi qualche alimento da pranzo e si metta da parte per riscaldarlo poi il giorno successivo. Attenzione però: alcuni cibi, ...

Continua a leggere

Lascia un commento

Scarica la rivista