Supermercato di cibo scaduto in Danimarca

Data Pubblicazione: 10/05/2016

Supermercato di cibo scaduto in Danimarca

In Danimarca si vende cibo scaduto per lottare contro gli sprechi
 

 
In Danimarca apre un supermercato che vende cibo scaduto: è tutto in regola e si tratta di un modo per combattere gli sprechi e risparmiare.
 
La notizia di un supermercato che mette in vendita cibi scaduti può subito far gridare allo scandalo, ma non è questo il caso: "Wefood", nuovo supermarket che ha aperto i battenti in Danimarca e per la precisione a Copenaghen, vende alimenti scartati da altri supermercati. La merce presente sugli scaffali di "Wefood" sarebbe da buttare ma soltanto in teoria, dato che rispetta tutti i criteri sanitari; nessuno scandalo, dunque, ma un modo per ridurre gli sprechi e permettere di risparmiare, dato che i prodotti sono messi in vendita con ampi sconti che vanno dal 30% al 50%.
A ideare questo supermercato alternativo è stata un'associazione governativa, denominata "Folkekirkens Nødhjælp", che ha spiegato quali sono le intenzioni alla base dell'iniziativa: ridurre gli sprechi alimentari, settore nel quale ogni giorno si gettano nella spazzatura tonnellate di cibo che può essere tranquillamente mangiato senza causare alcun tipo di problema. I numeri parlano chiaro: in tutto il pianeta vengono cestinati all'incirca 1,3 miliardi di tonnellate di cibo ogni giorno, e solamente in Danimarca sono più di 700 mila. Al momento non esistono altri supermercati di questo tipo nel mondo e se l'idea dovesse avere successo potrebbe dare il via ad un nuovo modo di fare la spesa, più sostenibile non soltanto per il pianeta ma anche per i portafogli dei consumatori. "Wefood", infatti, guarda anche al lato economico proponendo i cibi negli scaffali a prezzi piuttosto ridotti, accessibili anche alle fasce di popolazione con un basso reddito.
Sul tema è intervenuto il Ministro dell'ambiente danese, Eva Kjer Hansen, che ha lodato l'iniziativa sottolineando come il Paese scandinavo sia ormai da anni impegnato nella riduzione degli sprechi in ambito alimentare. Il cibo buttato quando ha ancora tutte le carte in regola per essere venduto e mangiato rappresenta uno spreco di denaro ma è dannoso soprattutto per l'ambiente, poiché si creano tonnellate di rifiuti che potrebbero essere evitate con maggiore accortezza. Da questo punto di vista, la Danimarca si pone come Paese guida verso un consumo più razionale degli alimenti: nell'arco degli ultimi cinque anni, infatti, la quantità di rifiuti di tipo alimentare è stata ridotta del 25%.
Per tale ragione il tema del cibo invenduto dei supermercati sta acquisendo sempre maggiore attenzione in vari Paesi nel mondo: la Francia, in primis, ha deciso di seguire la via tracciata dalla Danimarca e di recente ha deciso di approvare una legge che nel prossimo futuro vieterà ai supermercati di gettare via i prodotti alimentari rimasti invenduti.
 
Forse un primo passo che porterà anche in terra francese all'apertura di supermercati in stile "Wefood", a tutto vantaggio dell'ambiente e dei consumatori.

Condividi questo articolo

Scarica la rivista

Le nostre rubriche

L'universo culinario a portata di click

COME PIEGARE I TOVAGLIOLI PER UNA TAVOLA PERFETTA

Quando si vuole apparecchiare la tavola in maniera perfetta, piegare i tovaglioli è di fondamentale importanza. Ma qual è la tecnica migliore per ...

Continua a leggere

MANGIARE PESCE FA VIVERE PIÙ A LUNGO

Mangiare pesce fa bene, non è certo un segreto. Si tratta di uno degli alimenti più preziosi per l’organismo umano: ricco di nutrienti, è anche ...

Continua a leggere

CALCOLI RENALI, COSA MANGIARE

Fitte fortissime alla schiena: questo il sintomo più comune dei calcoli renali, un problema che si presenta in maniera improvvisa e spaventa un ...

Continua a leggere

Lascia un commento

Scarica la rivista