Riso Carnaroli, la battaglia a colpi di riso

Data Pubblicazione: 06/09/2017

Riso Carnaroli, la battaglia a colpi di riso

La guerra del riso carnaroli. Una vera e propria battaglia legale per il noto riso made in Italy. Protagonisti i risicoltori piemontesi e un imprenditore milanese che voleva sfruttare il suo cognome, Carnaroli appunto, per 'impossessarsi' della fama del noto prodotto italiano. Un assalto fallito visto che l'Unione Europea ha detto no alla richiesta dell'uomo d'affari lombardo. Sospiro di sollievo per i risicoltori che possono così continuare a produrre carnaroli senza il rischio di dover competere con un'azienda che ne sfruttasse il marchio. Un pericolo non di poco conto, soprattutto in un periodo come questo, dove il settore è alla prese con una lunga crisi.

Riso Carnaroli, la guerra del riso

Ma cosa è successo? Semplice, l'imprenditore Carnaroli aveva pianificato di registrare il marchio e sfruttare la fama di questa qualità di riso per dare vita a un vero e proprio business. L'Ente risi nazionale si è opposta fermamente: il rischio - raccontano - sarebbe stato vedere in commercio con il marchio Carnaroli anche prodotti poco legati alla tradizione. Risi non lavorati, torte di riso, addirittura servizi di ristorazione, tutti accomunati dal nome carnaroli. L'Ente ha vinto la sua battaglia, riuscendo così a far rimanere nel campo del made in Italy il riso carnaroli.

Assalto respinto, il riso carnaroli non si tocca

Il rischio però di perdere il risotto carnaroli fatto secondo tradizione è stato concreto. La richiesta dell'imprenditore, infatti, aveva già superato il primo ostacolo e l'approvazione era vicina. Qui l'intervento dell'Ente risi che presentando ricorso ha bloccato il procedimento. Una mossa vincente visto che l'Ue ha poi respinto la richiesta di registrazione: con il riso carnaroli le ricette potranno continuare ad essere fatte seguendo la tradizione. Il nome del riso made in Italy è salvo e allora si può festeggiare. Più che una bottiglia di spumante è il caso di tirare fuori un bel piatto di riso. Carnaroli, ovviamente.

Condividi questo articolo

Scarica la rivista

Le nostre rubriche

L'universo culinario a portata di click

BUON APPETITO: PERCHÉ NON VA DETTO PER IL GALATEO

E’ una delle domanda che spesso escono fuori quando si parla di galateo: perché non è corretto augurare buon appetito all’inizio di un pasto? ...

Continua a leggere

ERBE AROMATICHE E CARNE: GLI ABBINAMENTI PERFETTI

Qual è il miglior abbinamento tra erbe aromatiche e carne? Parliamo di un argomento centrale in un Paese come il nostro dove la carne è alimento ...

Continua a leggere

CASUSGRILL, LA GRIGLIA USA E GETTA CHE RISPETTA L'AMBIENTE

Un’innovazione che potrebbe cambiare il modo di fare le grigliate: CasusGrill è il primo barbecue usa e getta di cartone, biodegradabile al 100%. ...

Continua a leggere

Lascia un commento

Scarica la rivista