Quanto mangiare

Data Pubblicazione: 19/02/2019

Quanto mangiare

Quando si è alle prese con una dieta o per chi vuole semplicemente seguire un corretto stile alimentare, non si può non partire dalla domanda da un milioni di dollari: quanto mangiare? Già perché tutti dicono che la quantità non fa la differenza e che è fondamentale la qualità del cibo, ma a conti fatti una porzione normale o una doppia fa tutta la differenza di questo mondo su pancetta e chili di troppo. Ed allora qual è la risposta alla domanda: quanto mangiare?
Non c’è una risposta generale e valida per tutti: in realtà occorre mangiare la quantità necessaria al nostra organismo e fare in modo che il mangiare non diventi lo sfogo di un nostro stato psicologico. In generale quindi la quantità di cibo assunta deve essere legata al nostro fabbisogno calorico, garantendo al contempo tutti i nutrienti di cui il nostro organismo necessita. Ovviamente esistono anche le eccezioni alla regola ma che devono restare tali: non quotidiane e legate a particolari occasioni. L’equilibrio è quindi fondamentale per una corretta alimentazione: mangiare bene non significa mangiare poco ma saper apportare le giuste quantità di calorie e tutti i nutrienti di cui il nostro corpo ha bisogno.
Fatta questa debita premessa, per capire qual è la porzione giusta per ogni tipo di alimento e quindi sapere quanto mangiare, ci si può affidare alla SINU (Societa italiana di Nutrizione Umana) che ha stilato una tabella con le porzioni standard di diversi tipi di cibo. In questo senso la porzione assume questa definizione: “Quantità standard di alimento espressa in grammi, che si assume come unità di misura da utilizzare per un’alimentazione equilibrata” . Tale porzione può essere considerata la quantità di cibo da consumare per un adulto senza particolari patologie. Per adulti con qualche particolare problematica e bambini occorre rivolgersi al proprio medico.

Quanto mangiare: la tabella


  • latte 125 (ml)
  • yogurt 125
  • formaggio fresco 100
  • formaggio stagionato 50
  • carne rossa o bianca 100
  • salumi e affettati 50
  • pesce, molluschi, crostacei (fresco o surgelato) 150
  • pesce, molluschi, crostacei (in scatola) 50
  • uova 50
  • legumi freschi o in scatola 150
  • legumi secchi 50
  • pane 50
  • pasta, riso, orzo, farro o mais (*) 80
  • sostituti del pane (tarallini, creacker, grissini) 30
  • dolciumi da forno (brioche, croissant, biscotti) 50
  • cerali per la colazione 30
  • patate 200
  • insalata a foglie 80
  • verdure e ortaggi (crudi o cotti) 200
  • frutta fresca 150
  • frutta secco (guscio o zuccherina) 30
  • olioextravergine di oliva, olio di semi 10 (ml)
  • burro 10
  • 200 (ml)
  • succhi di frutta, spremute, tè freddo 200 (ml)
  • tè caldo 250 (ml)
  • caffè 50 (ml)
  • vino 125 (ml)
  • birra 330 (ml)
  • aperitivi 75 (ml)
  • superalcolici 40 (ml)
  • zucchero 5
  • miele, marmellata 20
  • gelati, torte, dolci al cucchiaio 100
  • snack, barrette, cioccolato 30

Condividi questo articolo

Le nostre rubriche

L'universo culinario a portata di click

PILLOLE DIMAGRANTI

Sono tra i prodotti più ricercati in ogni periodo dell’anno: le pillole dimagranti sono considerate come il segreto per perdere peso, ma ...

Continua a leggere

INGRASSARE, COLPA DELLA TV!

Ingrassare? Colpa della tv! Già, secondo un recente studio dormire con la televisione o le luci accese contribuisce a mettere qualche chilo in più. ...

Continua a leggere

CIBI PER NEONATI

Cibi per neonati attenzione agli zuccheri! E’ l’Organizzazione Mondiale della Sanità a lanciare l’allarme sulla presenza eccessiva di zuccheri ...

Continua a leggere

Lascia un commento

Scarica la rivista