Prima volta ad un ristorante stellato: guida per principianti

Data Pubblicazione: 24/01/2018

Prima volta ad un ristorante stellato: guida per principianti

La prima volta in un ristorante stellato è un po' come il primo amore: non si scorda mai. Ormai non è più inusuale concedersi una serata in un ristorante guidato da uno dei grandi chef, di quelli che normalmente si vedono in tv. Andarci per la prima volta può però mettere in imbarazzo. Quali piatti ordinare? Quale vino scegliere? E il prezzo così alto?

Già perché andare in uno dei ristoranti stellati presenti in Italia, ma anche in altri Paesi, è spesso un salto nel buio: tra ricette innovative e piatti della tradizione rivisitati, spesso si finisce per non capire cosa si è gustato. E poi il conto è salato, non si è mica in uno dei ristoranti per i poveri. Ecco allora alcuni consigli per chi si trova per la prima volta ad andare in un ristorante stellato.

I consigli per il debutto in un ristorante stellato

Il primo e più importante consiglio è di non scegliere in base alla simpatia dello chef. Informatevi tramite il sito del ristorante, vedete quali sono i piatti più famosi dello chef, date un occhio a Tripadvisor, soprattutto alle foto per capire cosa vi serviranno. Aspetto importante è anche il prezzo. Valutate con attenzione anche questo e soprattutto non cercate di risparmiare puntando a mangiare à la carte. Meglio affidarsi a un menu degustazione: conviene anche economicamente. Se volete sapere grosso modo qualche cifra, ecco un mini-guida: per una coppia si arriva sui 250 euro per un ristorante a una stella; il doppio se le stelle sono due, mentre dovete mettere in conto una spesa di almeno seicento euro per un ristorante tre stelle Michelin.

Se siete al vostro debutto in uno dei ristoranti stellati Italia, affidati al menu che propone i classici dello chef. Vi presenteranno diversi assaggi che equivalgono ad un pasto abbondante. Nel caso in cui si ha un problema alimentare (ad esempio si è celiaci o vegani, si ha qualche allergia, ecc) meglio avvisare al momento della prenotazione. Nelle cucine dei ristoranti stellati non si improvvisa! E il vino? Affidatevi ai consigli del sommelier se non siete un vero intenditore.

Infine, non stupitevi se lo chef non è presente in cucina. Può facilmente capitare che, preso da tanti impegni, non sia nel ristorante. A cucinare c'è la brigata, l'insieme di professionisti che rende meravigliosi i piatti serviti in sala. Se, invece, lo chef è presente, lo vedrete perché da tradizione uscirà in sala prima che gli ospiti vadano via. Ed allora potrete anche chiedere, passando per il maitre, un selfie, una foto ricordo per una prima da non dimenticare.

Condividi questo articolo

Le nostre rubriche

L'universo culinario a portata di click

PERCHÉ MANGIARE UNA MELA AL GIORNO TOGLIE IL MEDICO DI TORNO?

Mangiare una mela al giorno fa bene: lo dice il proverbio, lo conferma la scienza. Ma perché mangiare una mela al giorno toglie il medico di torno? ...

Continua a leggere

MANGIARE IN VACANZA, LE SCELTE DEGLI ITALIANI

Mangiare in vacanza non è una questione secondaria, almeno non per gli italiani. Altro che mare, montagna o arte, le mete preferite dagli italiani ...

Continua a leggere

LISTERIA, COME CONGELARE SENZA RISCHIARE

Un nome che sentiamo sempre più spesso, soprattutto negli ultimi giorni: listeria. Si tratta di una famiglia di batteri che può essere rischiosa ...

Continua a leggere

Lascia un commento

Scarica la rivista