Pausa pranzo: sì alla pasta, anche a dieta

Data Pubblicazione: 30/06/2018

Pausa pranzo: sì alla pasta, anche a dieta

L’enigma è quotidiano, la scelta anche: cosa mangiare durante la pausa pranzo? Interrogativo che prevede sempre un corollario di non poco conto: no alla pasta perché fa ingrassare, un mito che poi sarebbe da sfatare. Ma è davvero così? Sembrerebbe che il colpevole di qualsiasi peccato di gola, il capro espiatorio di un peso non proprio forma o di una linea che prevede un girovita con qualche centimetro in più, sia solo uno: il piatto di pasta. Eppure quegli spaghetti con il pomodorino non sono proprio così male, nemmeno per chi deve perdere peso.

Pausa pranzo, perché la pasta fa bene

Anzi, se la pausa pranzo obbligatoria non potrà non esserci a metà giornata, anche un bel piatto di pasta diventerà fondamentale. I motivi sono diversi e possono essere sintetizzati ricordando l’importanza dei carboidrati in un corretto regime alimentare. Già perché fanno parte, insieme a proteine e grassi, dei nutrienti imprescindibili. I carboidrati in particolare sono ciò che ci garantisce l’energia per portare avanti le intense attività quotidiane: quindi anche in ufficio non possono mancare. Sono loro i responsabili dell’accelerazione del metabolismo basale e il nostro organismo è settato per riceverli soprattutto a colazione e a pranzo, con la cena invece riservata alle proteine. Modificare tale programmazione porterebbe a complicazioni: ad esempio, introdurre proteine durante la pausa pranzo avrebbe come conseguenza il rallentamento del metabolismo.
Quindi sì alla pasta durante lo spacco in ufficio. Magari, alternando piatti freddi per pausa pranzo, come ad esempio qualche cereale, e un piatto di pasta. Questo regime alimentare che prevede un’alternanza tra pasta e cereali protegge, infatti, dall’insorgenza di ipersensibilità, intolleranze e anche allergie. Ecco perché magari tra le ricette pausa pranzo potete inserire nel menu settimanale tre volte un bel piatto di pasta e due volte pasti a base di cereali, magari invertendo i fattori la settimana successiva. Ma una cosa non dovete assolutamente fare: escludere completamente pasta e quindi carboidrati dal menu della pausa pranzo!

Condividi questo articolo

Le nostre rubriche

L'universo culinario a portata di click

WEDGE SALAD

Avete mai sentito parlare di wedge salad? Se la risposta è no, siete nel posto giusto per porre rimedio alla vostra mancanza, se invece avete ...

Continua a leggere

DIETA DEL SUPERMETABOLISMO

Promette di far perdere 10 chili in un mese, ha avuto l’approvazione di alcune delle stelle dello spettacolo: è la dieta del supermetabolismo, ...

Continua a leggere

INTOSSICAZIONE DA FUNGHI

Buoni da mangiare, divertente anche raccoglierli ma occhio al pericolo: l’intossicazione da funghiè uno spauracchio che gli amanti di questo ...

Continua a leggere

Lascia un commento

Scarica la rivista