Origini di Halloween e il suo significato

Data Pubblicazione: 31/10/2016

Origini di Halloween e il suo significato

La festa di Halloween ormai fa parte anche della tradizione italiana, quindi  scopriamo  le Origini di Halloween  e il suo significato. Il conto alla rovescia è partito: tra pochi giorni arrivano gli spiriti e le streghe della festa di Halloween. Molto diffusa negli Stati Uniti e in Canada, la celebrazione di tale ricorrenza cade la notte tra il 31 ottobre e il 1 novembre ed si è espansa anche in altri paesi del mondo, Italia compresa. Ma quali sono le Origini di Halloween e il suo significato? Ripercorriamo insieme la storia della festa dedicata all’occulto partendo dall’origine del nome: Halloween, infatti, deriva da All Hallows' Eve, la vigilia di Ognissanti, festività religiosa. Le Origini di Halloween possono essere fatte risalire alla cultura celtica e in particolare alla festa di Samhain (Samuin, letteralmente la fine dell’estate), il capodanno celtico che cadeva proprio il 31 ottobre. Popolo di pastori, i celti scandivano il loro anno in base alle necessità di allevamento del bestiame: la fine di ottobre era il periodo in cui gli animali venivano riportati a valle per prepararsi all’arrivo dell’inverno e al nuovo anno, il cui inizio era fissato al 1° novembre. Tale festa prevedeva lunghi festeggiamenti e il tema dominante era quello della morte. In particolare, leggenda vuole che ogni 31 ottobre, Samhain invocasse a sé gli spiriti dei morti e consentisse loro di unirsi ai viventi, permettendo loro di vagare sulla terra. Proprio per questo, la notte del 31 ottobre, i celti amavano unirsi in boschi e sulle colline per un rito in cui veniva accesso il Fuoco Sacro e sacrificati degli animali. Successivamente si ritornava ai villaggi indossando delle maschere e illuminando il tragitto con lanterne realizzate con cipolle intagliate dove venivano inserite le braci del Fuoco sacro. Ma tale festa come è arrivata negli Stati Uniti e come ha preso il carattere che oggi conosciamo? Facciamo luce sulle  Origini di Halloween e il suo significato. L’arrivo di Halloween in America avvenne intorno al diciannovesimo secolo, grazie agli emigranti che dall’Irlanda arrivano nelle Americhe spinti da una forte carestia. Negli Stati Uniti si venne a creare una forte comunità irlandese che rispettava le tradizioni della loro terra, compresa Samhain, divenuta poi Halloween: i festeggiamenti, infatti, per la ricorrenza si diffusero ben presto a tutto il Paese fino a diventare quasi una festività Nazionale. Dagli Usa poi la tradizione di Halloween si è poi diffusa in altri paesi, facendo il viaggio inverso in direzione Europa dove è oggi celebrata anche in Italia.  Halloween ha simboli legati alla morte e all’occulto: tipiche di Halloween sono le zucche intagliate, che originano dalla storia di Jack-o’-latern. La leggenda di Halloween vuole che Jack fosse un fabbro irlandese, furbo e dedito all’alcol: una sera incontrò il diavolo in un bar che voleva la sua anima; Jack lo convinse ad esaudire il suo ultimo desiderio e gli chiese di trasformarsi in una moneta per consentirgli un’ultima bevuta: il diavolo lo accontentò e restò intrappolato nelle mani di Jack. Tempo dopo Jack e il diavolo si incontrarono di nuovo e fecero un patto: libertà per il Diavolo e niente dannazione esterna per Jack. Quando l’uomo morì, per lui non si aprirono né le porte del Paradiso, né i gironi dell’inferno e Jack da allora vaga alla ricerca di un rifugio: inoltre, il diavolo gli lanciò contro un tizzone ardente che andò a finire in una rapa andando a creare una sorta di lampada. Se ad Halloween vedete una fiammella camminare senza meta, sicuramente si tratta di Jack. Ma la festa di Halloween è oggi soprattutto una giornata dedicata ai bambini che possono andare in giro per le case per il classico ‘Dolcetto o Scherzetto?’: si tratta di un rito che arriva dal Medioevo, quando per la festa di Ognissanti i bambini erano chiamati a bussare per le case chiedendo una fetta di torta e in cambio offrivano una preghiera per i morti, in modo da aiutarli ad uscire dal Purgatorio. Questa usanza è poi rimasta nella celebrazione di Halloween con i bambini che, indossando maschere per lo più legate a mostri e streghe, vanno di casa in casa per il classico ‘Dolcetto o Scherzetto’ (trick-or-treat): siete pronti ad accontentarli? Oltre ai dolcetti da distribuire ai bambini del vicinato, rendiamo Halloween anche un'occasione di festa in famiglia soprattutto se abbiamo bambini. Ecco quindi che la redazione di Cucinare.it ha selezionato, in esclusiva per te, un menu' per Halloween fantasioso e ricco di sorprese. A questo link piatti semplici e d'effetto, per creare la giusta atmosfera!

Condividi questo articolo

Scarica la rivista

Le nostre rubriche

L'universo culinario a portata di click

MANGIARE TARDI FA MALE: ECCO PERCHÉ

E’ diventata ormai un’abitudine per molte persone, ma mangiare tardi a cena non fa bene al nostro organismo. Con una vita sempre più frenetica e ...

Continua a leggere

IL PARMIGIANO FA MALE? L'ALLARME DELL'OMS E IL PARAGONE CON LE SIGARETTE

Il parmigiano fa male: è l’allarme lanciato dall’OMS che avrebbe inserito il noto formaggio italiano tra i prodotti che possono nuocere ...

Continua a leggere

I 5 ALIMENTI DA NON RISCALDARE MAI

Non capita di rado che avanzi qualche alimento da pranzo e si metta da parte per riscaldarlo poi il giorno successivo. Attenzione però: alcuni cibi, ...

Continua a leggere

Lascia un commento

Scarica la rivista