L'onnivoro, l'uomo che ha mangiato tutto

Data Pubblicazione: 27/07/2017

L'onnivoro, l'uomo che ha mangiato tutto

Rinunciare alle proprie repulsioni verso alcuni cibi e mangiarsi tutto: l'uomo da onnivoro ha la capacità di gustarsi qualsiasi tipo di cibo. Certo non è semplice avere a che fare con alcuni tipi di cibi che non piacciono. Per questo si potrebbe ricorrere anche alla chirurgia. Si dice, infatti, che una lesione bilaterale della regione basolaterale dell’amigdala possa ridurre le avversioni al cibo. Non è certo arrivato a tanto Jeffrey Steingarten, autore de 'L'Onnivoro. L'uomo che ha mangiato tutto'. Il libro è un insieme di reportage scritti dall'autore prima del 1997, anno in cui in America il volume è venuto alla luce.

L'uomo è onnivoro? La risposta in un libro

Con venti anni di ritardo il testo arriva ora anche in Italia grazie alla Edt, casa editrice che ha deciso di pubblicare 21 dei 39 reportage presenti nell'edizione originale, in attesa di un secondo volume. Steingarten, 75 anni, laureato ad Harvard nel 1989 decide di abbandonare la carriera da avvocato per sposare quella di food critic per Vogue America. All'inizio della sua avventura Steingarten non era certo esente da fobie e avversario ma un po' alla volta le ha messe da parte. Come? Semplice, assaggiando in maniera reiterata tutto il cibo che non gli andava giù. In sei mesi di tempo, l'autore ha eliminato qualsiasi avversità o preferenza e ha dato vita a 'L'onnivero. L'uomo che si mangia tutto".

Tappa in Italia: le Langhe dell'Etna

Un testo piacevole da leggere, dove si mescolano le cucine di tutto il mondo. Dalla Francia all'India, impossibile non diventare onnivori. E non può mancare l'Italia, con le Langhe definite "Manicomio epicureo"; ma il viaggio inizia in Piemonte dove Cesare Giaccone lo ha guidato come una sorta di Virgilio. Lui con la sua avversione ai critici gastronomici: "Se siete qui soltanto perché avete letto il mio nome sulla Michelin o sulla Veronelli, per favore non entrate", il cartello affisso qualche anno fa davanti all'ingresso del suo locale. La mediazione della moglie, in seguito,  è servita per farlo sparire. Per chi, invece, vuole vivere come un vegano, può leggere questo interessante articolo.

Condividi questo articolo

Scarica la rivista

Le nostre rubriche

L'universo culinario a portata di click

IL PARMIGIANO FA MALE? L'ALLARME DELL'OMS E IL PARAGONE CON LE SIGARETTE

Il parmigiano fa male: è l’allarme lanciato dall’OMS che avrebbe inserito il noto formaggio italiano tra i prodotti che possono nuocere ...

Continua a leggere

I 5 ALIMENTI DA NON RISCALDARE MAI

Non capita di rado che avanzi qualche alimento da pranzo e si metta da parte per riscaldarlo poi il giorno successivo. Attenzione però: alcuni cibi, ...

Continua a leggere

BUON APPETITO: PERCHÉ NON VA DETTO PER IL GALATEO

E’ una delle domanda che spesso escono fuori quando si parla di galateo: perché non è corretto augurare buon appetito all’inizio di un pasto? ...

Continua a leggere

Lascia un commento

Scarica la rivista