Omega 3, gli alimenti piu' ricchi

Data Pubblicazione: 07/12/2015

Omega 3, gli alimenti piu' ricchi

Omega 3:

quali sono gli alimenti più ricchi

Le innumerevoli proprietà benefiche degli Omega 3 sono da tempo note a scienziati e non, ma non tutti sanno quali alimenti possano garantirne il giusto apporto quotidiano.

Omega 3 - Acidi grassi

Gli Omega-3 sono acidi grassi essenziali che il nostro organismo non è in grado di sintetizzare ma deve necessariamente assumere per via alimentare, poiché svolgono una serie di funzioni fisiologiche fondamentali. In particolare, essi aiutano a prevenire le malattie cardiovascolari; sono infatti in grado di controllare la produzione di colesterolo cattivo (LDL) stimolando la sintesi di quello buono (HDL). Nello stesso tempo abbassano il livello dei trigliceridi, contribuendo a regolare la fluidità sanguigna;il battito cardiaco e la pressione arteriosa.

Omega 3 Antiossidante

Possiedono inoltre un alto potere antiossidante poiché contrastano la produzione di radicali liberi, principali responsabili del processo di invecchiamento; di conseguenza, aiutano a prevenire le malattie neurodegenerative come l'Alzheimer. Gli Omega 3 contribuiscono inoltre a ridurre il rischio di obesità, potenziano il sistema immunitario e aiutano a prevenire e contrastare il diabete.  L'alimento più ricco in assoluto di Omega 3 sono i semi di lino, di cui si consiglia l'assunzione di almeno due cucchiai al giorno; ideali per arricchire insalate e minestre fredde, possono essere consumati interi o macinati.

Omega 3 e Pesce

Segue immediatamente il pesce, soprattutto salmone, sgombro aringa e crostacei, da assumere 2-3 volte alla settimana preferibilmente cotti alla griglia o al vapore.

Omega 3 e Verdure

Il Cavolfiore è considerato un toccasana per l'apparato cardiocircolatorio, grazie al suo alto contenuto non solo di acidi grassi buoni ma anche di potassio, magnesio e niacina. Consigliati anche molti oli vegetali, in particolare l’olio di semi di lino, ma anche l’olio di colza, l'olio di nocciole e alcuni oli di noci, ricchi non solo di acidi alfa-linolenici ma anche di Omega 6. Un'ottima idea è quella di utilizzare questi oli per condire piatti a base di pesce e verdure per ottimizzare l'apporto di acidi grassi buoni. Anche le uova contengono buone quantità di Omega 3, ma anche un alto livello di colesterolo.

Omega 3 e frutta secca

Largamente impiegata nelle diete vegetariane, la frutta secca rappresenta una fonte ricchissima di acidi grassi buoni. In particolare le noci, basti pensare che solo 3 noci al giorno sono in grado di soddisfare il fabbisogno quotidiano di Omega 3 (almeno 3 grammi al giorno); ne sono ricchi anche mandorle e semi di zucca, noci di cocco. In lista anche le verdure a foglia verde. Con un pizzico di creatività si possono combinare questi alimenti in modo da dare vita a svariate e fantasiose pietanze, un modo gustoso per assicurarsi un'esplosione di buona salute.

Condividi questo articolo

Scarica la rivista

Le nostre rubriche

L'universo culinario a portata di click

MANGIARE IN VACANZA, LE SCELTE DEGLI ITALIANI

Mangiare in vacanza non è una questione secondaria, almeno non per gli italiani. Altro che mare, montagna o arte, le mete preferite dagli italiani ...

Continua a leggere

LISTERIA, COME CONGELARE SENZA RISCHIARE

Un nome che sentiamo sempre più spesso, soprattutto negli ultimi giorni: listeria. Si tratta di una famiglia di batteri che può essere rischiosa ...

Continua a leggere

CIBO A DOMICILIO, SUCCESSO DELLE APP: CUCINARE VA IN SOFFITTA?

Un trend in continua crescita che presto potrebbe portare alla ‘scomparsa’ delle cucina: è il cibo a domicilio, una moda che anche in Italia ha ...

Continua a leggere

Lascia un commento

Scarica la rivista