Miele e salute del cervello

Data Pubblicazione: 10/06/2016

Miele e salute del cervello

Miele e salute del cervello: basta 1 cucchiaio al giorno Il Miele e salute del cervello: ormai sembra scontato che ci sia una correlazione tra l'assunzione del miele la nostra salute. Il miele, scegliendo il piu' naturale e puro, aiuta le nostre performance intellettuali, concilia il sonno e aiuta ad allontanare le malattie neurovegetative. Il nostro cervello ha bisogno del 20% dell'energia del nostro corpo e pare che il miele sia uno degli alimenti piu' idonei a fornire energia al nostro cervello. Questo dato è stato fornito da un gruppo di ricercatori dell'Univesita Jahangirnagar del Bangladesh nel 2014. Il miele è un alimento che fornisce immediata energia spendibile per il nostro cervello, migliorando la memoria. Per millenni il miele è stato il principale dolcificante usato dall'uomo ed il piu' potente stimolatore della concentrazione intellettiva. Nella civilta' moderna si fa usa di caffè e zuccheri . Il primo va consumato con cautela, mentre i secondi forniscono all'organismo energia per la durata di un'ora circa. Senza contare, poi, l'effetto negativo sul nostro organismo degli zuccheri raffinati. Il Miele è ottimo per: LA TERZA ETA' PER PREVENIRE L'INSORGERE DI DEMENZA SENILE Il miele contiene fosforo, calcio (che favorisce l'attività neurale), ferro, magnesio, rame e zinco e manganese. Il miele aiuta a contrastare l'insorgere di malattie neurovegetative, grazie al suo apporto di polifenoli che potenziano la connessione tra i neuroni, prevengono la loro ossidazione e infiammazione. L'uso di un cucchiaio di miele al giorno, magari bio, è consigliato sopratutto a chi non è piu' giovane PER LE DONNE NEL PERIODO CRITICO DELLA MENOPAUSA Periodo in cui tra i vari sintomi possono anche comparire la mancanza di concentrazione, l'irritabilita' e calo di memoria. Nel miele c'è il calcio che oltre ad aiutare nelle performance intellettuali, puo' aiutare la donna a prevenire l'osteoporosi PER DORMIRE MEGLIO Infatti il fegato impegnato nei vari processi depurativi se stimolato con una piccola quantita' di energia spendibile attraverso l'assunzione di miele, lavorerà meglio. Una quindicina di grammi di miele basteranno per un buon sonno ristoratore. In definitiva il miele oltre ad essere gustoso apporta preziosi benefici alla mente. Impariamo a introdurlo regolarmente nella nostra dieta. Scegliamo un miele, il piu' puro possibile e privo di additivi: anche se perfettamente sani e giovani , ci aiutera' ad essere piu' vigili ed attenti al livello cognitivo e a prevenire l'insorgere di vari disturbi.    

Condividi questo articolo

Scarica la rivista

Le nostre rubriche

L'universo culinario a portata di click

LE 10 REGOLE PER IL VERO CAFFÈ ITALIANO (SECONDO GLI INGLESI)

Caffè Italia, un binomio conosciuto in tutto il mondo tanto che all’estero c’è chi ha pensato bene di buttare giù un vademecum per bere un ...

Continua a leggere

I MOTIVI PER SEGUIRE UNA DIETA VEGETARIANA

Si parla sempre di più della necessità di limitare il consumo di carne e di seguire una dieta vegetariana. Si tratta di un regime alimentare nel ...

Continua a leggere

DALL'ALIMENTAZIONE AL RIPOSO: COSA FARE DOPO L'ALLENAMENTO

L’esercizio fisico è fondamentale: fare il giusto allenamento durante la giornata è il primo passo per tenersi in salute. Un fattore che può ...

Continua a leggere

Lascia un commento

Scarica la rivista