Lavare i piatti senza lavastoviglie, consigli per farlo in allegria

Data Pubblicazione: 11/02/2017

Lavare i piatti senza lavastoviglie, consigli per farlo in allegria

Dopo aver cucinato per parenti e amici, magari utilizzando i nostri consigli su come fare bella la tavola, arriva il momento più temuto: lavare i piatti! Se ci troviamo senza lavastoviglie, questa operazione potrebbe rivelarsi davvero uno scocciatura: una pila infinita di piatti, posate, bicchieri e pentole ci attende e dopo aver consumato in allegria ogni pietanza, ecco che il sorriso scivola via davanti a quella montagna da scalare. Esistono però alcuni accorgimenti che potrebbero rendere meno fastidio e addirittura divertente il lavaggio dei piatti. Quali? Scopriamolo insieme!

Come lavare i piatti a mano... Divertendosi

La prima cosa da fare per rendere meno complicato lavare i piatti è dotarsi delle attrezzature giuste. Attenzione: avere gli strumenti adatti non significa spendere quanto più è possibile, ma affidarci a quegli oggetti con i quali ci troviamo a nostro agio. Adorate un determinato profumo di detersivo? Fate in modo che non manchi mai nella vostra cucina. Quando ci alziamo da tavola e ci mettiamo davanti al lavello per procedere con il lavaggio dei piatti, prepariamoci tutto l'occorrente. Ecco allo strofinacci per asciugare, creiamo lo spazio per scolare i piatti, dividiamo tutto secondo l'ordine con cui procederemo.

Lavate i piatti man mano,  senza attendere che gli ospiti vadano via

Chi lo ha detto poi che per lavare i piatti bisogna attendere che gli ospiti vadano via? Perché non trasformare questo momento in un simpatico diversivo per continuare a fare quattro chiacchiere? Avrete una mano nel mettere tutto in ordine e il tempo passerà senza che ve ne accorgiate.

Cercate i usare i guanti: le vostre mani resteranno belle nel tempo

Se non vi piace lavare con i guanti, pero', il nostro consiglio è di cercare d'imparare: preserverete la bellezza e la giovinezza delle vostre mani!

Musica a tutto volume: si lavano i piatti!

Tutto risulterà ancora più piacevole e divertente con una musica in sottofondo. Lavare i piatti a ritmo di musica, magari accennando anche qualche passo di danza sarà davvero divertente: ci avete mai provato? I piatti sporchi spariranno dalla vostra vista in men che non si dica e il momento più terribile del pranzo si rivelerà un vero spasso.

Non rimandate l'incombenza di lavare i piatti: sarà tutto piu' facile

Ecco perché è meglio non rimandare i piatti da lavare e cucina: anzi è consigliabile iniziare a lavare le stoviglie già durante la preparazione dei piatti. Iniziate a lavare padelle, i vari attrezzi da cucina che usate, contenitori via via che li usate. Così arriverete al momento fatidico con una cucina già in ordine e meno fatica davanti. Aggiungete un po' di musica e buona compagnia e sparirà completamente.

Condividi questo articolo

Scarica la rivista

Le nostre rubriche

L'universo culinario a portata di click

FESTA DELLA LIBERAZIONE: IL PIATTO DEL 25 APRILE È LA PASTASCIUTTA ANTIFASCISTA

E’ la festa della liberazione anche a tavola: si celebrano i 73 anni dell’insurrezione delle forze partigiane e della sconfitta del regime ...

Continua a leggere

CIBI SENZA GLUTINE, GRATIS PER I CELIACI: IL DECRETO

Cibi senza glutine gratis per celiaci: resta garantita l’assistenza a chi soffre di celiachia grazie al decreto approvato dalla Conferenza Stato ...

Continua a leggere

CARNE ALLA GRIGLIA: PERCHÉ FA MALE

Ormai è cosa nota ai più: mangiare spesso carne alla griglia può provocare problemi di salute. Tra i rischi della carne cucinata alla griglia ...

Continua a leggere

Lascia un commento

Scarica la rivista