Invitati e menù: quando sei tu a organizzare

Data Pubblicazione: 17/08/2015

Invitati e menù: quando sei tu a organizzare

L'ospitalità è un'arte: organizzare un invito a pranzo o a cena dal carattere formale o spensierato, presuppone doti pari a quelle di un direttore d’orchestra.

Selezionare gli invitati, avvisarli, scegliere il menù e rendere accogliente la location fin nei più piccoli particolari: azioni rivolte verso un unico scopo,organizzare al meglio un evento, affinché la sua buona riuscita sia non soltanto legata esclusivamente al semplice atto di mangiare, ma al condividere in perfetta armonia un pomeriggio o una serata.
Per apparire agli occhi degli ospiti dei perfetti padroni di casa, ogni dettaglio dovrà essere studiato per farli sentire, il più possibile, a loro agio: accoglierli quindi in una location dal clima caldo e accogliente dove la cura nel preparare la tavola sarà volta alla ricerca dei giusti colori e decorazioni, con posti assegnati al fine di facilitare la conversazione tra gli invitati, la creazione di segnaposti originali che l’ospite potrà portare via con sé come simpatico ricordo. Tra le innumerevoli proposte, dal portatovagliolo personalizzato a piccoli oggetti recanti il proprio nome, particolare attenzione meritano delle piccole pergamene con su scritto il menù, arrotolate e posizionate insieme ai tovaglioli, sul piatto: daranno indicazioni su cosa si mangerà e al contempo, rappresenteranno un delizioso ricordo del pranzo o cena trascorsi insieme.
Un'ultima considerazione merita la scelta del menù: affinché ogni invitato si senta coccolato, sceglierlo semplice ma d'effetto, con pietanze che possano incontrare i gusti e le esigenze di tutti, soprattutto se nella lista degli invitati, sono presenti ospiti con problemi di allergia e intolleranze.
Per questo è consigliabile non optare per cibi troppo elaborati e pesanti o, peggio ancora, frutto di ricette nuove sperimentate per l'occasione: se l’obiettivo è lasciare un'opinione positiva, forse cimentarsi in cavalli di battaglia, ci darà una grande mano.

E se l’ansia e i dubbi non permettono di conservare la giusta obiettività nel prendere la decisione migliore, basterà provare a pensare a come ci si vorrebbe sentire in casa d’altri: ogni perplessità svanirà immediatamente e ogni ospite sarà accolto con il giusto calore.

Condividi questo articolo

Scarica la rivista

Le nostre rubriche

L'universo culinario a portata di click

CIBI SENZA GLUTINE, GRATIS PER I CELIACI: IL DECRETO

Cibi senza glutine gratis per celiaci: resta garantita l’assistenza a chi soffre di celiachia grazie al decreto approvato dalla Conferenza Stato ...

Continua a leggere

CARNE ALLA GRIGLIA: PERCHÉ FA MALE

Ormai è cosa nota ai più: mangiare spesso carne alla griglia può provocare problemi di salute. Tra i rischi della carne cucinata alla griglia ...

Continua a leggere

PIZZE STRANE, LE FORME PIÙ CURIOSE AL MONDO

Può un grande classico come la pizza diventare una ricetta originale? Assolutamente sì, se parliamo di pizze strane: al bando la classica forma ...

Continua a leggere

Lascia un commento

Scarica la rivista