Il significato dei modi di sedere a tavola

Data Pubblicazione: 27/01/2018

Il significato dei modi di sedere a tavola

I modi di sedere a tavola nascondono molti significati. Quando vi trovate ad un pranzo tra colleghi, una cena romantica o una serata in pizzeria con amici, attenzione a come vi accomodate. Dai modi di sedere a tavola, infatti, si può risalire a qualche traccia del carattere della persona o all'atteggiamento nei confronti dell'interlocutore.

Scopriamo allora quali sono i significati dei modi di sedere a tavola. Chi prende posizione proprio di fronte all'altro, assume un atteggiamento di competizione e difesa. Forse proprio per questo è la posizione degli esami. Situazione in cui c'è una gerarchia ben definita. Sedersi a fianco, invece, è sinonimo di familiarità. Si parla di persone che la pensano allo stesso modo, hanno un tipo di rapporto paritario e sono disponibili alla collaborazione.

La terza via è l'angolo: questa scelta indica la volontà di 'studiare' l'interlocutore ma senza essere competitivi. E' la famosa posizione ad L, quella ideale per i colloqui di lavoro.

Modi di sedere a tavola: attenti ai piedi!

Ma si può arrivare a interpretare anche la scelta del lato. Sedersi a destra, secondo i ricercatori della Università dell'Oregon, permette di far comprendere più chiaramente il messaggio a chi ci ascolta. D'altro canto, chi siede a sinistra riesce a coinvolgere emotivamente l'interlocutore. Insomma, la classica divisione tra testa e cuore, razionalità ed emozioni.

Ma non è soltanto una questione di posizione. Se volete capire qualcosa in più su chi avete di fronte, occhio ai piedi! Sono loro lo specchio dell'anima, la finestra che fa trapelare le nostre emozioni più intime. Se sono rivolti verso l'uscita, non ci sarà bugia che tenga: la nostra intenzione sarà a tutti chiara. Se, invece, incrociate le caviglie, significa che la disponibilità è relativamente bassa. Se non volete far trapelare il vostro interesse verso una persona, occhio al piede: uno tenderà ad essere più avanti, un modo per ridurre le distanze. Riuscire a controllare anche questi piccoli indizi dati dai modi di sedere a tavola è complicato. Questo perché più si allontana dalla testa, meno si ha padronanza di ciò che accade. Così anche se avete una mimica facciale impeccabile, i piedi sono lì, pronti a tradire la vostra emozione.
Forse t'interessa anche:

come non farsi lasciare a cena
saper accogliere a tavola ogni tipo di ospite
cosa mangiare prima di un colloquio di lavoro



Condividi questo articolo

Le nostre rubriche

L'universo culinario a portata di click

CARNE ALLA GRIGLIA: PERCHÉ FA MALE

Ormai è cosa nota ai più: mangiare spesso carne alla griglia può provocare problemi di salute. Tra i rischi della carne cucinata alla griglia ...

Continua a leggere

PIZZE STRANE, LE FORME PIÙ CURIOSE AL MONDO

Può un grande classico come la pizza diventare una ricetta originale? Assolutamente sì, se parliamo di pizze strane: al bando la classica forma ...

Continua a leggere

MERENDA: COSA SI MANGIA IN TUTTO IL MONDO

E’ forse il momento più desiderato dai bambini: la merenda! Si tratta del classico spuntino che si fa a metà pomeriggio tra pranzo e cena. Il ...

Continua a leggere

Lascia un commento

Scarica la rivista