Il mal di auto come gestirlo

Data Pubblicazione: 03/11/2016

Il mal di auto come gestirlo

Il  mal di auto è qualcosa con cui devono confrontarsi persone di ogni età e che appare spesso problema irrisolvibile. Ma non è proprio così. Quella del mal d'auto è una problematica con cui, secondo gli esperti, debbono convivere circa quattro persone su dieci, mentre leggermente più bassa risulta la percentuale di persone che debbono fare i conti con il mal d'aria e quello legato al mare. La prima causa di queste problematiche è da ricercare nell'albero genealogico, ovvero nella ereditarietà. Tuttavia gli esperti mettono in guardia sul fatto che tale problema può colpire davvero qualsiasi persona, la quale quindi può ritrovarsi preda di sintomi quali il senso di stanchezza, le vertigini o addirittura vomito. Purtroppo non vi è un modo per eliminare il problema in via definitiva e va detto che anche i rimedi di natura medica, quali ad esempio alcuni farmaci specifici, non riescono a debellare il problema in toto, ma soltanto ad alleviare quelle che sono le sofferenze legate a questa sindrome tipica della vita moderna. Per chi non volesse provare i rimedi offerti dalla medicina tradizionale, vi è sempre la strada della omeopatia. Inoltre, farmaci o meno, risulta sempre importante ricordarsi di utilizzare alcuni piccoli trucchi per far in modo di rendere tale problematica il meno fastidiosa possibile. Quando si è in viaggio bisogna sempre fare in modo di guardare dritti davanti a se, senza volgere troppo lo sguardo a ciò che si ha intorno, cercando quindi di concentrarsi sull'orizzonte in lontananza. Inoltre, bisogna cercare di scegliere un posto, in auto o altri mezzi quali treno o aereo, che sia il più possibile comodo: risulta sempre consigliato fare in modo di accomodarsi sui sedili centrali e mai su quelli laterali. Uno dei motivi del malessere è l'ambiente chiuso in cui ci si ritrova durante un viaggio: in macchina risulta sufficiente abbassare i finestrini, mentre in aereo si può chiedere di utilizzare le bocchette di areazione. In treno vi sono un po' più di difficoltà e il consiglio è quello di scendere per qualche minuto ad ogni fermata. Inoltre, cosa da non fare mai e che vale anche se non si soffre di mal d'auto è quella di mettersi in viaggio anche se non si è in perfette condizioni fisiche o di partire letteralmente a stomaco vuoto o dopo aver mangiato in modo troppo pesante. Molto importante è anche fare delle pause durante il tragitto e non leggere se non si deve guidare. Al contrario la musica ascoltata in cuffia o con l'autoradio risulta un' ottima alleata. Questi consigli non risolveranno del tutto il problema, ma aiuteranno a gestirlo meglio. Mangiare in auto

Condividi questo articolo

Scarica la rivista

Le nostre rubriche

L'universo culinario a portata di click

FESTA DELLA LIBERAZIONE: IL PIATTO DEL 25 APRILE È LA PASTASCIUTTA ANTIFASCISTA

E’ la festa della liberazione anche a tavola: si celebrano i 73 anni dell’insurrezione delle forze partigiane e della sconfitta del regime ...

Continua a leggere

CIBI SENZA GLUTINE, GRATIS PER I CELIACI: IL DECRETO

Cibi senza glutine gratis per celiaci: resta garantita l’assistenza a chi soffre di celiachia grazie al decreto approvato dalla Conferenza Stato ...

Continua a leggere

CARNE ALLA GRIGLIA: PERCHÉ FA MALE

Ormai è cosa nota ai più: mangiare spesso carne alla griglia può provocare problemi di salute. Tra i rischi della carne cucinata alla griglia ...

Continua a leggere

Lascia un commento

Scarica la rivista