Il glutine fa male? tra false credenze e verità

Data Pubblicazione: 25/06/2018

Il glutine fa male? tra false credenze e verità

C’è chi dice che il glutine fa male e chi, al contrario, che eliminarlo dalla propria alimentazione possa creare un danno all’organismo. Ma qual è la verità sul glutine? Partiamo dallo spiegare cos’è: si tratta di un complesso proteico presente in alcuni cereali. Tale sostanza non fa male, salvo in alcuni casi. Quali? Esistono persone per le quali il glutine diventa tossico, attivando una risposta autoimmunitaria nell’intestino che ne compromette l’assorbimento. Parliamo ovviamente di chi soffre di celiachia: per tali soggetti eliminare il glutine dalla propria alimentazione è una necessità imprescindibile.

Alimentazione senza glutine: non fa bene

Per altri, invece, una dieta gluten-free sta diventando quasi una moda. Questo perché si pensa – erroneamente è bene ricordarlo – che il cibo senza glutine possa apportare maggiori benefici al nostro organismo. In realtà tali benefici sono ‘riservati’ soltanto a determinate categorie: oltre ai celiaci, esistono persone sensibili al glutine: chi soffre di gluten sensitivity fa i conti con alcuni sintomi fisici dopo aver consumato cibi con glutine (meteorismo, diarrea o stipsi, dolori addominali, sonnolenza, cefalea, anemia, difficoltà di concentrazione). Tali disturbi compaiono dopo aver mangiato alimenti con glutine e scompaiono se si adotta un regime gluten-free.

Per chi, invece, non ha nessuno dei problemi sopra elencati, un’alimentazione senza glutine non fa bene. Non si può dire che mangiare senza glutine fa male, ma nemmeno bene. Alcune ricerche, infatti, non hanno trovato alcun effetto positivo dall’eliminazione del glutine nell’alimentazione di chi non soffre di celiachia. Proprio per questo un regime dietetico gluten-free è sconsigliato ai non celiaci perché li andrebbe a privare di importanti nutrienti, in particolare di carboidrati complessi.
Inoltre è da sfatare anche il mito che i cibi senza glutine fanno dimagrire: non c’è nessuna evidenzia di ciò e la perdita di peso è da mettere in relazione più all’eliminazione di pasta e pane dalla propria dieta che ad altro. Ecco allora che è scorretto dire che il glutine fa male: è da evitare in maniera assoluta soltanto per chi soffre di celiachia o di sensibilità, per gli altri non c’è nessuna evidenzia scientifica che dimostra che evitarlo migliori la salute e la linea.

Condividi questo articolo

Le nostre rubriche

L'universo culinario a portata di click

DIMAGRIRE SENZA AVER FAME

Una sana alimentazione unita ad uno stile di vita corretto aiutano a mantenersi in forma: il problema però, per chi deve perdere qualche chilo di ...

Continua a leggere

DIETA DEL DOTTOR OZ

La dieta del dottor Oz è un particolare percorso nutrizionale che tramite un piano alimentare sano e attività fisica regolare promette di far ...

Continua a leggere

CIBI CONTRO L'INSONNIA

Il caldo è uno dei più grandi alleati dell’insonnia: chi non ha mai dovuto fare i conti, almeno una notte nella vita, con le difficoltà ad ...

Continua a leggere

Lascia un commento

Scarica la rivista