I superfunghi e il caffè funzionale

Data Pubblicazione: 07/04/2018

I superfunghi e il caffè funzionale

Signore e signori, ecco a voi i superfunghi! Dalla medicina cinese agli appassionati di sport, il percorso dei funghi sta per concludersi con lo sbarco sulle tavole di tutto il mondo. Conosciuti per il loro potere antinfiammatorio e energizzante, hanno poche calorie e tanti effetti benefici per la salute. Il motivo per cui da millenni resistono al passaggio del tempo: così non saranno certo una moda del momento ma più una nuova frontiera da esplorare anche in cucina.

Dalla cucina orientale, ora sono sbarcati anche in Europa e Stati Uniti: scoperti i loro effetti benefici e le capacità terapeutiche, ecco che i funghi funzionaliora sono pronti a diventare ingrediente essenziale per tante ricette. Ma come si usano in cucina? Questi superfunghi si trovano in polvere e il loro utilizzo principale è la realizzazione di caffè, frullati e in genere bevande. Non soltanto queste però: possono, infatti, essere utilizzati anche per preparare brodi e zuppe – quelli dal sapore più forte – oppure per dare un pizzico di gusto in più al cacao – quelli più delicati. In generale sono ottimi anche in ricette di primi piatti.

Superfunghi per il caffè funzionale

Ma prima di poterli trovare nel banco dei supermercati bisognerà attendere ancora un po’, per il momento il loro utilizzo è confinato a ristoranti gourmet e cucine stellate. Nel frattempo si può lasciarsi travolgere dalla moda del momento che parte proprio dai superfunghi: il caffè funzionale. I cultori della tazzulella magari inorridiranno per l’accostamento, eppure in Nord Europa è una bevanda molto diffusa. In particolare il caffè funzionale è nato in Finlandia ed è preparata con polvere di chaga: ha un effetto disintossicante e - grazie all’elevata presenza di antiossidanti – è considerata una sorta di segreto per mantenersi giovani. In vendita lo si trova sotto forma di miscela che unisce caffè istantaneo e funghi; occorrerà sciogliere la polvere in acqua calda (come si fa con l’orzo ad esempio), e il caffè funzionale è pronto per essere assaporato.

Condividi questo articolo

Le nostre rubriche

L'universo culinario a portata di click

MANGIARE TARDI FA MALE: ECCO PERCHÉ

E’ diventata ormai un’abitudine per molte persone, ma mangiare tardi a cena non fa bene al nostro organismo. Con una vita sempre più frenetica e ...

Continua a leggere

IL PARMIGIANO FA MALE? L'ALLARME DELL'OMS E IL PARAGONE CON LE SIGARETTE

Il parmigiano fa male: è l’allarme lanciato dall’OMS che avrebbe inserito il noto formaggio italiano tra i prodotti che possono nuocere ...

Continua a leggere

I 5 ALIMENTI DA NON RISCALDARE MAI

Non capita di rado che avanzi qualche alimento da pranzo e si metta da parte per riscaldarlo poi il giorno successivo. Attenzione però: alcuni cibi, ...

Continua a leggere

Lascia un commento

Scarica la rivista