Gli assurdi frappè che spopolano sui social

Data Pubblicazione: 31/07/2015

Gli assurdi frappè che spopolano sui social

Il frappè è una semplice bevanda, fatta con latte e pochi altri ingredienti. A sbaragliare quest'idea ci pensa però la pasticceria australiana Pâtissez. I fortunati abitanti di Manuka, Canberra, e i turisti che si troveranno a passare da quelle parti potranno godersi un enorme Freak Shake della pasticceria Pâtissez. I milkshake di Pâtissez sono veri e propri mostri calorici: versati in grossi barattoloni, sono strapieni di nutella, biscotti, fette di torta, creme, caramello salato, brezel e quant'altro ci sia di buono e dolce. La pasticceria australiana ha aperto i battenti da poco, ma le sue creazioni sono diventate già virali, non solo per le quantità esagerate e la generosità degli ingredienti, ma grazie alle milioni di foto condivise sui social. Al momento la pagina Facebook di Pâtissez conta più di 20.000 mi piace, con altrettante condivisioni di foto su Instagram. Anna Petridis, la proprietaria di Pâtissez insieme alla madre, ha rilasciato un'intervista al Canberra Times, dichiarando sin dall'inizio il suo intento nel voler creare dei frappè talmente assurdi da spingere le persone a fotografarli prima di mangiarli. La sua recente esperienza al programma culinario australiano My Kitchen Rules l'ha sicuramente ispirata nel mettere in vendita queste sue creazioni. Gli Epic Freak Shakes, come sono stati chiamati dalla sua proprietaria, sono il frutto di una collaborazione tra Anna Petridis stessa e due pasticceri francesi, e vengono venduti al prezzo di 9,50 dollari che, in euro, corrispondono al prezzo di 8,50 circa. Ogni singolo ingrediente contenuto nel freak shake è artigianale e frutto del lavoro della stessa proprietaria e ideatrice: l'idea, unita alla bontà e alla genuinità del prodotto, ha portato frotte di visitatori da Pâtissez, disposti ad affrontare anche un'ora di fila per poter assaggiare questo particolarissimo prodotto. Il 14 luglio la pasticceria ha addirittura realizzato il suo personale record, con 249 epic freak shake venduti. Al momento i gusti disponibili sono soltanto quattro: Salty Nutz, Muddy Pat, French Vanilla and Nutella e Salty Pretzel, ma molti altri sono in arrivo per i palati più esigenti. Il più richiesto e amato dalla clientela australiana è quello alla Nutella. Anna Petridis, pienamente soddisfatta dall'esperienza, dice di voler aprire un secondo Pâtissez a ottobre, sempre a Canberra, per poter soddisfare l'ingente mole di richieste dei clienti. Si spera che per quel periodo la voglia di epic freak shake non sia ancora esaurita.

Condividi questo articolo

Scarica la rivista

Le nostre rubriche

L'universo culinario a portata di click

MANGIARE TARDI FA MALE: ECCO PERCHÉ

E’ diventata ormai un’abitudine per molte persone, ma mangiare tardia cena non fa bene al nostro organismo. Con una vita sempre più frenetica e ...

Continua a leggere

IL PARMIGIANO FA MALE? L'ALLARME DELL'OMS E IL PARAGONE CON LE SIGARETTE

Il parmigiano fa male: è l’allarme lanciato dall’OMS che avrebbe inserito il noto formaggio italiano tra i prodotti che possono nuocere ...

Continua a leggere

I 5 ALIMENTI DA NON RISCALDARE MAI

Non capita di rado che avanzi qualche alimento da pranzo e si metta da parte per riscaldarlo poi il giorno successivo. Attenzione però: alcuni cibi, ...

Continua a leggere

Lascia un commento

Scarica la rivista