Gastrite, cosa mangiare

Data Pubblicazione: 26/01/2019

Gastrite, cosa mangiare

Molte persone si trovano a dover affrontare almeno una volta nella loro vita la gastrite: si tratta di un’infiammazione della mucosa dello stomaco. Per la gastrite cause possono essere diverse: dallo stress al fumo, da un’alimentazione scorretta all'eccesso di alcol. Per chi soffre di gastrite, sintomi comuni sono: dolore o bruciore di stomaco, nausea, gonfiore di stomaco, riduzione dell’appetito, eruttazioni. Ma cosa mangiare con la gastrite? Se l’alimentazione ha un ruolo importante nell'insorgenza di tale condizione patologica, la dieta è tra i rimedi principali per combatterla o almeno ridurre i sintomi.
Prima di vedere con la gastrite cosa mangiare, alcuni suggerimenti per ridurre i pericoli:

  • Mangiare lentamente
  • Fare piccoli bocconi
  • Fare 5 pasti al giorno, non abbondanti
  • Bere molta acqua, a temperatura ambiente
  • Mangiare la frutta lontano dai pasti
  • Non sdraiarsi o stare seduti dopo mangiato

Cosa mangiare con la gastrite

Dopo questi suggerimenti, vediamo quali sono in caso di gastrite i cibi da evitare. Sicuramente in questo elenco troviamo: bevande gassate, succhi di frutta, caffè e cioccolata, alcolici, formaggi piccanti, formaggi fermentati, salumi. Da evitare anche spezie piccanti, aglio e aceto, in quanto possono irritare la mucosa. Da ridurre il consumo di frutta secca, ma anche di agrumi, ciliege, mele, pere e pesche in quanto aumentano l’acidità, così come il pomodoro.
Dopo i cibi da evitare, vediamo con la gastrite cosa mangiare. L’indicazione è seguire le linee guida della dieta mediterranea, poi nell’elenco degli alimenti consigliati troviamo: asparagi, carote, funghi, patate, spinaci, carne bianca, pesce magro e latticini magri. Per il latte meglio quello scremato o parzialmente scremato, più digeribile.
Dopo aver visto con la gastrite cosa mangiare e cosa evitare, altri suggerimenti utili: per la cottura è da preferire quella al vapore, la bollitura, forno, griglia o piastra; ridurre l’uso di condimenti; ad ogni pasto scegliere soltanto una fonte di carboidrati e fare lo stesso con le proteine. Così facendo si favorirà la digestione e si ridurranno i sintomi della gastrite.

Condividi questo articolo

Le nostre rubriche

L'universo culinario a portata di click

VEGETARIANI: MENO INFARTI, PIÙ ICTUS

Vegetariani: meno infarti, più ictus. In sintesi sono questi i risultati di una ricerca pubblicata sul British Journal of Medicine: secondo tale ...

Continua a leggere

CARNE VEGETALE: TROPPO SALE E ZUCCHERO

La carne vegetale non è questo concentrato di salute che si vuol fa credere, anzi: secondo una ricerca realizzata dal George Institute for Global ...

Continua a leggere

LA VENDEMMIA DI ROMA

Torna l’appuntamento con La vendemmia di Roma, manifestazione che unisce vino e moda sulla scia di quanto accade a Milano con il format di via ...

Continua a leggere

Lascia un commento

Scarica la rivista