Gusto del Gelato e personalita

Data Pubblicazione: 03/03/2016

Gusto del Gelato e personalita

gusti di gelato scelti descrivono tratti della personalità
 
Scegliere sempre lo stesso gusto di gelato piuttosto che variare continuamente esplorando nuovi sapori, può rivelare molto su alcune caratteristiche.

Con l'arrivo della bella stagione, della primavera e del caldo estivo la necessità di uno snack fresco e sfizioso è quasi all'ordine del giorno, ecco che il gelato ne diventa il protagonista. Ma se in genere si sceglie un gusto d'istinto, per consapevolezza o per novità, oggi sappiamo che la preferenza del palato può indurre a capire alcuni lati nascosti della personalità. Il gusto del gelato, quindi, può tradire o rivelare sfaccettature non visibili a primo impatto, informazione che potrebbe essere sfruttata per scoprire qualcosa in più di una nuova conoscenza.
Esistono ormai molte gelaterie che ai classici gusti tradizionali associano anche i più pazzi ed insoliti: già la scelta di uno, piuttosto che dell'altro, possono lasciar trasparire l'inventiva e l'innovazione di una persona rispetto alla preferenza del tradizionale.
Gusti come limone e fragola sono, ad esempio, tipici di chi ama sentirsi ancora bambino pur essendo ormai adulto, trascurando le opinioni e le eventuali critiche altrui. Solitamente chi sceglie questo abbinamento non ha voglia di lasciarsi condizionare e segue solo il proprio istinto e i propri desideri.
Il gusto cioccolato, invece, denota un lato nascosto intelligente e riflessivo che tende a far diventare la persona in questione un leader di gruppo, una persona benvoluta ed amata da amici e parenti, ma anche una persona da temere intellettualmente sul lavoro.
La vaniglia e la crema sono due gusti incredibilmente tradizionali che raccontano un attaccamento alla stabilità ed una paura del cambiamento tale da sfociare, quasi, nella banalità. La prevedibilità di una scelta del genere può peggiorare l'analisi caratteriale se non viene poi associato ad altro: in questo caso parla anche di una persona che teme le variazioni e la sperimentazione delle novità.
Il pistacchio è un gusto nobile, solitamente scelto da chi è devoto all'estetica, al bello e al sofisticato, senza sconfinare nel trasgressivo ma rimanendo sempre nell'ambito della sobrietà e della delicatezza.
Il gusto caffè esprime una personalità frizzante, viva, gioiosa ma allo stesso tempo capace di rilassarsi all'occorrenza, senza correre dietro lo stress del trambusto quotidiano. 
Infine, la nocciola è un gusto morbido ed avvolgente, scelto da persone anticonformiste e legate al passato, quasi in maniera malinconica.

Far attenzione, quindi, ai gusti di gelato scelti durante una passeggiata con un potenziale partner, potrà essere un modo per sfruttare queste nozioni aggiuntive alla conoscenza pratica reale e perché no, assaggiando nuovi sapori, di gelato e di vita.

Condividi questo articolo

Scarica la rivista

Le nostre rubriche

L'universo culinario a portata di click

CARNE, 5 MITI DA SFATARE

La mangiano quasi tutti, qualcuno addirittura esagera, ma in pochi conoscono realmente i segreti per cucinarla al meglio. La carne fa parte della ...

Continua a leggere

FESTA DELLA LIBERAZIONE: IL PIATTO DEL 25 APRILE È LA PASTASCIUTTA ANTIFASCISTA

E’ la festa della liberazione anche a tavola: si celebrano i 73 anni dell’insurrezione delle forze partigiane e della sconfitta del regime ...

Continua a leggere

CIBI SENZA GLUTINE, GRATIS PER I CELIACI: IL DECRETO

Cibi senza glutine gratis per celiaci: resta garantita l’assistenza a chi soffre di celiachia grazie al decreto approvato dalla Conferenza Stato ...

Continua a leggere

Lascia un commento

Scarica la rivista