Formaggi italiani all'estero

Data Pubblicazione: 05/05/2016

Formaggi italiani all'estero

I formaggi italiani salgono sul podio all'estero
 
È un vero boom quello dei formaggi italiani all'estero. Varcano il confine con l'inconfondibile eleganza e qualità che frutta oltre 400 milioni di euro.
 
Le statistiche stavolta non lasciano dubbi: rispetto ai precedenti anni, l'incremento dell'esportazione di formaggio italiano all'estero, si attesta tra l'8% e il 10%.
Questi dati incuriosiscono gli esperti e rendono fieri i produttori italiani. Cerchiamo di capire cosa è successo, perché e quali Paesi sono così interessati al Made in Italy. Un dato certo è l'ottima reputazione di qualità della quale godono i nostri profumati formaggi. Una reputazione conquistata a livello internazionale grazie a degustazioni, sponsorizzazioni ad hoc e fiere mirate a far conoscere la gastronomia tipicamente italiana.
La Coldiretti lancia un segnale e dei numeri che non lasciano dubbi e appare evidente che almeno tre quarti della produzione di formaggio, destinata all'export, sia destinata al mercato comunitario. Persino i francesi, noti concorrenti in fatto di formaggio, hanno contribuito per almeno il 2% a tale incremento.
Uscendo per un attimo dai confini europei, si può notare come gli Stati Uniti abbiano mostrato una maggiore richiesta di formaggi nostrani (il 18% in più rispetto ai precedenti anni). E la Cina? Inaspettatamente ha aumentato la domanda di ben il 39%.
Gli USA gradiscono maggiormente i formaggi durl DOP, appare piuttosto chiaro, vista la spedizione di circa 8 mila tonnellate di Parmigiano Reggiano DOP e Grana Padano DOP. 
Il Pecorino Romano DOP segue con fierezza questi due formaggi appena elencati, con un'esportazione pari a 7600 tonnellate; delle quali, ben due terzi sempre giunte negli Stati Uniti.
L'Italia, in questo modo, si guadagna un titolo conferito con merito, quello di "leader europeo e mondiale" in materia di produzione qualitativa casearia. Per gli imprenditori, ma anche per i grandi o piccoli produttori locali, questa è davvero una rivincita persino sulla Francia. La Repubblica Francese si può affermare che produca più formaggi che qualunque altra cosa, tuttavia oggi sono i formaggi italiani, le vere superstar all'estero. La verità è che l'eccellenza e la qualità, ma soprattutto la genuinità dei formaggi Made in Italy, si riconoscono a miglia di distanza. È l'allevamento stesso degli animali e poi il metodo di produzione e conservazione che rendono il marchio italiano unico nel mondo. Giungere con fermezza all'estero era solo questione di tempo e sta fruttando all'Italia circa 400 milioni contro i 180 milioni registrati nel 2014.
 
Il sapore autentico e genuino dei formaggi italiani è arrivato all'estero, toccando il palato e il cuore delle persone. Salvo problemi burocratici, l'export di formaggi italiani è un mercato destinato a crescere.

Condividi questo articolo

Scarica la rivista

Le nostre rubriche

L'universo culinario a portata di click

MANGIARE PIZZA FA AVERE SUCCESSO SUL LAVORO

Non solo bontà tutta da assaporare: mangiare pizza fa avere successo sul lavoro! E’ l’incredibile scoperta fatta da uno psicologo americano Dan ...

Continua a leggere

QUANTA VITAMINA D ASSUMERE OGNI GIORNO

Quanta vitamina D occorre assumere ogni giorno? E’ risaputo che parliamo di una sostanza che apporta benefici al nostro organismo. La vitamina D è ...

Continua a leggere

COSA MANGIARE A COLAZIONE PER DIMAGRIRE

Un abbondante colazione per dimagrire. Sembrerà un controsenso ed invece è la ricerca scientifica a dirlo: il primo pasto del giorno deve essere ...

Continua a leggere

Lascia un commento

Scarica la rivista