Festa del papà: perché si mangiano le zeppole di san giuseppe

Data Pubblicazione: 17/03/2018

Festa del papà: perché si mangiano le zeppole di san giuseppe

La festa del papà si celebra anche in cucina con le immancabili zeppole di San Giuseppe. Se vi state chiedendo perché questo dolce fritto rappresenta il modo più comune di celebrare il 19 marzo, la risposta arriva dalla storia. Partiamo con lo spiegare che le zeppole in questione sono delle frittelle con della crema pasticcera e amarena sciroppata. Impossibile resistere a questa bontà che si materializza a casa il giorno della festa del papà. Una tradizione che origina nell’antica Roma e deriva dalla festa pagana delle Liberaria, riti di purificazione agraria che erano dedicati agli dei del vino e del grano. Durante tale festa era tradizione bere vino e mangiare frittelle di frumento. Più avanti, arrivò anche il culto cristiano a dare un’ulteriore spinta a queste frittelle. Questo perché San Giuseppe – il papà per eccellenza - , fuggito in Egitto con Maria e Gesù, viveva vendendo frittelle fritte, fatte solo con uova, senza lievito.

19 marzo e zeppole di San Giuseppe: l’origine di una tradizione

Ecco perché ogni 19 marzo si celebra la festa del papà con una frittella, ma quando nasce la zeppola di San Giuseppe come la conosciamo noi? Si sa che la ricetta fu creata nel convento di San Gregorio Armeno o in quello di Santa Patrizia. Ad ogni modo è Napoli la patria di questo dolce, cui testimonianza si trova già in un trattato di cucina dell’800 realizzato da Ippolito Cavalcanti. In questo testo, la ricetta zeppole di San Giuseppe era realizzata utilizzando come ingredienti: farina, acqua, liquore di anice, marsala o vino bianco, sale, zucchero e olio per friggere. Una versione un po’ diversa da quella che conosciamo oggi e che ha come base la pasta bigné. Scoperto perché la festa del papà si festeggia con le zeppole, non resta che lasciarsi trasportare dal gusto. Se volete provare a fare le zeppole a casa, per voi la ricetta delle zeppole di San Giuseppe al forno.

Condividi questo articolo

Le nostre rubriche

L'universo culinario a portata di click

CARRELLO SOSPESO

C’era una volta a Napoli – ma non è certo raro ritrovarlo anche oggi in alcuni bar – il caffè sospeso: si tratta dell’usanza che prevede di ...

Continua a leggere

COME DIGERIRE MEGLIO

Digerire meglio per chi ha difficoltà dopo i pasti è una sorta di comandamento che non si può infrangere. I problemi di digestione sono diversi e ...

Continua a leggere

WEDGE SALAD

Avete mai sentito parlare di wedge salad? Se la risposta è no, siete nel posto giusto per porre rimedio alla vostra mancanza, se invece avete ...

Continua a leggere

Lascia un commento

Scarica la rivista