Falsi miti della cucina straniera

Data Pubblicazione: 25/09/2016

Falsi miti della cucina straniera

Oggi analizziamo i Falsi miti della cucina straniera.
Parlando di cucina italiana all'estero è inevitabile scoprire tanti falsi miti sulle prelibatezze tipiche della bellissima Penisola.
A chi non è mai capitato di imbattersi in uno straniero che pensasse che la cucina italiana fosse piena di ingredienti strani e abbinamenti impensabili? Almeno una volta è capitato a tutti, e si è anche messo alla prova il suo buon gusto assaggiando cappuccino a pranzo, ketchup sulla pasta e tanto altro ancora. C'è da dire che agli stranieri la fantasia non manca, ma il più delle volte, i piatti italiani all'estero vengono completamente contraffatti. Chi non ha la possibilità di venire in Italia ad assaggiare di persona le prelibatezze autoctone, si convince che la cucina italiana sia spesso e volentieri un miscuglio di sapori e abbinamenti, a volte anche assurdi. Per questo negli ultimi anni sta diventando quasi una missione far conoscere la vera cucina italiana nel mondo, mettendo anche a nudo gli errori più frequenti degli stranieri ai fornelli. L'idea è quella di tutelare una delle risorse più importanti della penisola che conta una cucina sana ed equilibrata, famosa anche per i piatti tipici che si distinguono di regione in regione. Dalle fave tipiche pugliesi, alla polenta del Veneto e alla famosa pizza di Napoli. Sono state pubblicate diverse guide di cucina per dare una mano a chi all'estero ha voglia di mettersi alla prova e cucinare un piatto italiano ad hoc senza aggiunte strane o abbinamenti imbarazzanti. Quello che preme in queste guide è mettere in chiaro come condire la pasta, con sugo di pomodoro e non con ketchup che sta bene solo sulle patatine fritte, che tra l'altro non sono neanche un piatto italiano. E se la pasta è al primo posto fra i falsi miti da sfatare, non possono mancare nè il caffè o il cappuccino, che spesso all'estero vengono serviti a pranzo, magari davanti a un bel piatto di pasta condito con ketchup. Il cappuccino è per gli italiani un rito sacro da fare a colazione e il caffè espresso è quel tocco in più a fine pranzo che non deve mai mancare, o meglio ancora, una pausa piacevole con gli amici durante il pomeriggio, da non abbinare mai a qualcosa di salato. Semmai gli italiani preferiscono abbinare il caffè espresso a un bel cornetto alla crema. Cucinare un piatto italiano spesso diventa difficoltoso anche per i nativi del posto, si immagini per uno straniero. Per questo sono state rivelate tutte le gaffe tipiche degli stranieri, dagli americani agli inglesi, che hanno reinterpretato in maniera, a volte anche grottesca, piatti che dagli italiani sono considerati i fiori all'occhiello della cultura e non soltanto della cucina. Leggi anche: gli alimenti italiani piu' richiesti all'estero

Condividi questo articolo

Scarica la rivista

Le nostre rubriche

L'universo culinario a portata di click

FESTA DELLA LIBERAZIONE: IL PIATTO DEL 25 APRILE È LA PASTASCIUTTA ANTIFASCISTA

E’ la festa della liberazione anche a tavola: si celebrano i 73 anni dell’insurrezione delle forze partigiane e della sconfitta del regime ...

Continua a leggere

CIBI SENZA GLUTINE, GRATIS PER I CELIACI: IL DECRETO

Cibi senza glutine gratis per celiaci: resta garantita l’assistenza a chi soffre di celiachia grazie al decreto approvato dalla Conferenza Stato ...

Continua a leggere

CARNE ALLA GRIGLIA: PERCHÉ FA MALE

Ormai è cosa nota ai più: mangiare spesso carne alla griglia può provocare problemi di salute. Tra i rischi della carne cucinata alla griglia ...

Continua a leggere

Lascia un commento

Scarica la rivista