Eliminare la puzza di cibo bruciato dalla casa

Data Pubblicazione: 18/02/2018

Eliminare la puzza di cibo bruciato dalla casa

E’ capitato almeno una volta nella vita a tutti. Indaffarate tra mille faccende, chi non si è mai dimenticato la pentola sul fuoco e… pasticcio! La puzza di cibo bruciato vi ha sorpreso e la corsa verso i fornelli si è rivelata inutile.

La ricetta

è ormai da buttare, ma si può almeno eliminare la puzza di cibo bruciato dalla casa? La risposta è sì e ora vi sveleremo come!

Partiamo dalla soluzione più ovvia: arieggiate la casa, spalancate le finestre. Eliminate tutte le tracce del cibo bruciato, gettandolo nella spazzatura e mettendo il sacchetto (se è possibile) all’esterno per non far impregnare la puzza. Far entrare aria fresca in casa è la soluzione più ovvia. Magari se avete dei ventilatori, accendeteli in modo da favorire il ricircolo di aria. Direzionateli verso la finestra così da accelerare il ricambio d’aria. Dedicatevi poi a lavare tutte le superfici che sono state a contatto con il cibo bruciato e lavate anche a terra. Per eliminare l’odore, occorre mettere a lavare anche i vestiti indossati mentre stavate cucinando e, se impregnate della puzza di bruciato, anche tovaglie e tende. Seguite poi i suggerimenti per eliminare il cattivo odore dalle spugnette per i piatti.

Eliminare la puzza di cibo bruciato: due soluzioni facili

Per prevenire questi problemi è possibile utilizzare delle soluzioni che assorbono gli odori. Una molto efficace è semplice acqua e limone fatta bollire: il vapore sprigionato servirà ad intrappolare la puzza. Altra soluzione è mettere del pane in ammollo nell’aceto: anche in questo caso, la soluzione va portata ad ebollizione. La mollica di pane spugnato nell’aceto, assorbi il cattivo odore. Possibile, inoltre, anche mettere delle tazze di acqua e bicarbonato nelle stanze dove si è impregnato l’odore di cibo bruciato. Infine, altra possibilità è andare a coprire la puzza di bruciato. Basterà una teglia foderata con un foglio di alluminio ricoperto con zucchero, cannella e burro. Dopo aver spento il forno – precedentemente preriscaldato a 90 grandi – lasciate la teglia un paio di ore all’interno. La cucina si riempirà di un meraviglioso odore. Possibile anche preparare un deodorante per ambienti con acqua (180 ml) e vodka (30ml) o alcol denaturato o estratto di vaniglia; aggiungete 15-20 gocce di oli essenziali e spruzzate la miscela nelle stanze.

Condividi questo articolo

Scarica la rivista

Le nostre rubriche

L'universo culinario a portata di click

CIBI SENZA GLUTINE, GRATIS PER I CELIACI: IL DECRETO

Cibi senza glutine gratis per celiaci: resta garantita l’assistenza a chi soffre di celiachia grazie al decreto approvato dalla Conferenza Stato ...

Continua a leggere

CARNE ALLA GRIGLIA: PERCHÉ FA MALE

Ormai è cosa nota ai più: mangiare spesso carne alla griglia può provocare problemi di salute. Tra i rischi della carne cucinata alla griglia ...

Continua a leggere

PIZZE STRANE, LE FORME PIÙ CURIOSE AL MONDO

Può un grande classico come la pizza diventare una ricetta originale? Assolutamente sì, se parliamo di pizze strane: al bando la classica forma ...

Continua a leggere

Lascia un commento

Scarica la rivista