Ecco cosa si nasconde dietro il caffè starbucks

Data Pubblicazione: 11/11/2018

Ecco cosa si nasconde dietro il caffè starbucks

Siete stati da Starbucks Milano e aveva aspettato ore prima di godervi il vostro caffè? Sappiate che potreste anche essere ‘complici’ di un’opera di sfruttamento senza precedenti. Un reportage di Daniele Penha per Mongabay e Reporter Brasil, infatti, mette in luce un sistema di sfruttamento attuato nelle piantagioni di caffè nelle quali si rifornisce Starbucks e che vantano la certificazione della nota catena americana.
Le accuse contenute nell’inchiesta giornalistica sono diverse: attività svolte in condizioni degradanti, abitazioni pessime, addirittura senza acqua potabile. E pensare che queste stesse piantagioni possono vantare anche il certificato UTZ: in pratica il marchio di agricoltura sostenibile, uno dei principali nel mondo del caffè.

Starbucks, inchiesta svela condizioni piantagioni

Un vero e proprio scandalo che ha coinvolto la nota catena di caffetteria che da poco è sbarcata nel nostro paese con Starbucks Italia: così alcune società coinvolte nel rilascio di alcune certificazioni sarebbero pronte a rivedere la loro posizione nei confronti dell’azienda. Un passo quasi impossibile da evitare considerando in quali condizioni si lavora in queste piantagioni: lavoratori non pagati durante le vacanze e i giorni festivi, ritmi insostenibili, con lavoro dalle 6 della mattina alle 5 del pomeriggio; e poi condizioni ambientali pessime con topi e pipistrelli all’interno della fattoria.
Starbucks da parte sua si difende: l’azienda ha spiegato che da anni non acquista il caffè nella piantagione sotto inchiesta e di aver avviato un’indagine per fare chiarezza sulla questione marchio. La notizia ad ogni modo ha fatto scalpore ed è arrivata proprio nei giorni in cui a Milano, Starbucks apriva con un successo incredibile: file anche di due ore per bersi un semplice caffè nel nuovo locale milanese della catena americana. Un qualcosa di mai visto prima e che ha scatenato polemiche, anche in considerazione dei prezzi fuori mercato proposti da Starbucks nel punto vendita lombardo, che rispecchia le novità dell'azienda americana.

Condividi questo articolo

Le nostre rubriche

L'universo culinario a portata di click

CARRELLO SOSPESO

C’era una volta a Napoli – ma non è certo raro ritrovarlo anche oggi in alcuni bar – il caffè sospeso: si tratta dell’usanza che prevede di ...

Continua a leggere

COME DIGERIRE MEGLIO

Digerire meglio per chi ha difficoltà dopo i pasti è una sorta di comandamento che non si può infrangere. I problemi di digestione sono diversi e ...

Continua a leggere

WEDGE SALAD

Avete mai sentito parlare di wedge salad? Se la risposta è no, siete nel posto giusto per porre rimedio alla vostra mancanza, se invece avete ...

Continua a leggere

Lascia un commento

Scarica la rivista