Dieta vegana: pro e contro

Data Pubblicazione: 31/03/2019

Dieta vegana: pro e contro

La dieta vegana è una scelta che sempre più persone compiono: si tratta di una decisione che travalica il semplice campo dell’alimentazione ed abbraccia lo stile e la filosofia di vita della persona. Seguire una dieta vegana per dimagrireo no ha comunque dei pro e dei contro: molti i benefici dimostrati da vari studi scientifici, ma ovviamente non mancano le cautele da applicare perché occorre bilanciare in maniera corretta tutti i nutrienti.

Dieta vegana, tanti benefici ma occhio alle controindicazioni

Per una dieta vegana i benefici vengono dati dall’utilizzo di vegetali: è risaputo che gli alimenti di origine vegetale apportano benefici non indifferenti all’organismo umano. Tale scelta ha poi anche ricadute positive sull’ambiente visto che un’alimentazione vegana sostiene l’agricoltura biologica e riduce il consumo di anidride carbonica legato alle attività quali la produzione di carne.
Dal punto di vista della salute, molti studi hanno messo in mostra come i vegani sono più magri, anche rispetto ai vegetariani, hanno livelli di colesterolo più bassi e anche la pressione arteriosa inferiore. Inoltre consumare frutta e verdura favorisce l’apporto di antiossidanti e sostanze fitochimiche che contribuiscono a tenere in salute l’apparato cardiovascolare e a ridurre il rischio di cancro.
Ovviamente una dieta vegana deve essere seguita in maniera corretta: l’Organismo Mondiale della Sanità ha precisato che l’alimentazione vegana, se pianificata in maniera adeguata, è salutare e contribuisce alla prevenzione di malattie croniche. E’ importante sottolineare la dicitura pianificate in maniera adeguata: tra i rischi di una dieta vegana il principale è proprio quello di ridurre l’apporto di alcuni micronutrienti fondamentali. In particolare il pericolo riguarda la carenza di vitamine B-12 e D, degli acidi grassi di calcio, omega-3, ferro e zinco: tutti nutrienti che possono essere presenti in una dieta vegana ma soltanto se pianificata in maniera adeguata appunto, senza escludere la necessità di un’integrazione.

Condividi questo articolo

Le nostre rubriche

L'universo culinario a portata di click

GIOVEDÌ SANTO ZUPPA DI COZZE A NAPOLI

Giovedì santo, zuppa di cozze! Appuntamento imperdibile per il pranzo del giovedì santo, prima che i fedeli si dedichino allo struscio: a Napoli ...

Continua a leggere

CATTIVA DIGESTIONE, 3 RIMEDI NATURALI

La cattiva digestione è un problema che una volta nella vita affrontiamo tutti. Diverso è il caso di chi è costretto a convincerci ...

Continua a leggere

ROBOT DA CUCINA

Sono molto apprezzati da chi vuole una mano ai fornelli ma possono rivelarsi utili anche a chi passa tutta la giornata a cucinare: parliamo dei robot ...

Continua a leggere

Lascia un commento

Scarica la rivista