Dieta plank, meno 9 chili in 2 settimane: funziona?

Data Pubblicazione: 04/09/2018

Dieta plank, meno 9 chili in 2 settimane: funziona?

Perdere nove chili in due settimane con la dieta plank: si tratta di un regime alimentare, assolutamente non equilibrato, che promette di far dimagrire in maniera molto rapida, oltre quattro chili a settimana. In questo tipo di dieta, infatti, si prevede l’eliminazione totale di carboidrati e grassi ed un consumo esclusivo di proteine: proprio per questo un avvertimento è d’obbligo, guai ad intraprendere questa dieta plank senza prima parlare con un professionista perché potrebbe non essere adatta a voi!

Dieta plank, schema giornaliero


Fatta questa premessa, proviamo ad illustrare come funziona la dieta plank: menu comprende, come detto, tutte proteine. Così a colazione si parte con un caffè senza zucchero, mentre a pranzo si può scegliere tra uova, prosciutto cotto e carne; ad accompagnare formaggi, insalata oppure verdure come carote, spinaci e pomodori. Stessa scelta anche per la cena, avendo cura però di variare il cibo: così se a pranzo avete mangiato la carne con gli spinaci, la sera potete puntare su uova e insalata e via così. Attenzione alla frutta: nella dieta plank originale, infatti, non deve essere mangiata la frutta tutti i giorni.
Ma la dieta plank funziona? Non tutte le testimonianze sono favorevoli, anzi qualcuno che ha provato tale regime alimentare sostiene di non essere riuscito a perdere peso. Questo perché tale regime alimentare prevede un’assunzione eccessiva di proteine e il nostro organismo potrebbe risentirne. Ad esempio si è molto discusso sul rischio cancro connesso ad un eccessivo consumo di carne, così come eccedere con le uova può portare ad un incremento del colesterolo. Critiche anche sulla colazione: limitarsi ad un caffè va contro le indicazioni di tutti i nutrizionisti che parlano della colazione come del pasto principale.
Così la dieta plank ha controindicazioni importanti. Chi l’ha provata ha dovuto fare i conti con mal di testa e debolezza, ma non è tutto: l’effetto yo-yo al termine delle due settimane è apparso immediatamente portando a riprendere subito i chili persi.

Condividi questo articolo

Scarica la rivista

Le nostre rubriche

L'universo culinario a portata di click

CUCINARE SULLA PIETRA OLLARE

E’ sempre più in voga cucinare sulla pietra ollare: si tratta di una lastra minerale, in inglese nota con il termine di soapstone proprio per la ...

Continua a leggere

CUCINARE ORIGINE DEL TERMINE

Cucinare, origine del termine e storia di una parola che caratterizza la nostra giornata. E’ un verbo fondamentale non solo nella lingua italiana ...

Continua a leggere

SOGNARE DI CUCINARE

A chi non è mai capitato di sognare di cucinare? Si tratta di un sogno neanche troppo strano ma che lascia una certa curiosità nel sognatore che ...

Continua a leggere

Lascia un commento

Scarica la rivista