Dieta ipoistaminica

Data Pubblicazione: 01/03/2019

Dieta ipoistaminica

Sono diversi i motivi per i quali è necessario seguire una dieta ipoistaminica. L’istamina è una molecola presente nel nostro corpo e che svolge la funzione di mediatore chimico. Tali molecole sono coinvolte soprattutto nella trasmissione di segnali relativi a reazioni allergiche. La dieta ipoistaminica può rendersi necessaria in caso di intolleranza all’istamina: in questi casi è opportuno mangiare alimenti che non contengono istamina. E’ bene precisare che una lista validata con alimenti senza istamina e soprattutto un elenco dove sia precisata la quantità di istamina non esiste. Ad ogni modo, si conoscono alcuni alimenti che possono essere considerati senza istamina e che quindi sono adatti ad una dieta ipoistaminica.

Dieta ipoistaminica, gli alimenti senza istamina

Se vi state domandando in una dieta ipoistaminica cosa mangiare, ecco un elenco:
  • Acqua
  • Caffè
  • Riso
  • Pasta
  • Cereali
  • Carne solo fresca o surgelata
  • Pollame solo fresco o surgelato
  • Pesce solo fresco o surgelato
  • Uova fresche
  • Latticini freschi
  • Lattuga
  • Cavolfiore
  • Broccoli
  • Cicoria
  • Soncino
  • Cetrioli
  • Aglio
  • Zucca
  • Bietola
  • Peperoni
  • Funghi
  • Ravanelli
  • Rabarbaro
  • Asparagi
  • Cipolle
  • Crauti
  • Zucchine
  • Mele
  • Pesche
  • Prugne
  • Ciliegie
  • Meloni
  • Limoni
  • Mirtilli
  • Uva spina

Inoltre nel preparare una ricetta per una dieta ipoistaminica si possono utilizzare condimenti quali olio vegetale, essenza d’aceto e spezie.
Sul versante opposto esistono alcuni alimenti che sono noti per possedere un certo contenuto di istamina. Tra questi troviamo: formaggi e bevande fermentati, aringhe, acciughe e sardine conservate, spinaci, pomodori, insaccati, fegato di maiale. In una dieta ipoistaminica inoltre va considerata anche l’azione istamino-liberatoria di alcuni alimenti come emmenthal, parmigiano, brie, caviale, tonno, vino rosso e bianco, uva, cavolo, ecc. Questi alimenti pur contenendo una poca quantità di istamina provocano la liberazione di istamina dalle cellule del sistema immunitario. Anche questi alimenti è consigliabile non mangiarli se occorre seguire una dieta ipoistaminica. Dell’elenco fanno parte anche ananas, lamponi, dadi per brodo, crostacei e frutti di mare e in generale il pesce conservato.

Condividi questo articolo

Le nostre rubriche

L'universo culinario a portata di click

LA CARNE ROSSA NON FA MALE

Ma chi lo ha detto che la carne rossa fa male? Considerata dall’OMS un probabile elemento cancerogeno, nel 2012 uno studio ha evidenziato come ...

Continua a leggere

DIETA IN MENOPAUSA

La dieta in menopausa è fondamentale per provare a porre rimedio ad alcuni dei problemi accusati durante questa delicata fase di vita. Nelle donne ...

Continua a leggere

ERRORI DURANTE LA DIETA

Non mancano gli errori durante la dieta: spesso chi segue un regime alimentare per perdere peso va incontro ad alcuni errori che vanno ad inficiare ...

Continua a leggere

Lascia un commento

Scarica la rivista