Dieta e peso forma

Data Pubblicazione: 04/03/2016

Dieta e peso forma

Le diete perenni inficiano il peso forma in età matura
La lotta per raggiungere il peso forma può diventare negli anni più complicata per chi è sempre stato a dieta, specie seguendo quelle sconsiderate.

La continua ricerca di una silhouette perfetta può apportare paradossalmente problemi di peso avanzando negli anni, perché la quantità di grasso bruno, quello che accelera il metabolismo e riduce la deposizione e l'accumulo di grasso bianco (adipe), tende a ridursi quantitativamente e a rallentare la sua efficienza.
L'aumento di peso e l'ingrassamento dopo i 35-40 anni, dunque, non è affatto un falso mito ma una realistica conseguenza di un cambiamento metabolico organico. Gli scienziati hanno però constatato che tale rallentamento è maggiore nelle persone che, sin dalla giovane età, hanno lottato contro il grasso e la bilancia. Soprattutto chi ha seguito diete estreme, drastiche, rigide o addirittura folli, negli anni si troverà ad assistere ad un inesorabile ingrassamento ulteriore. Si accompagna all'accumulo di grasso, anche una difficoltà in più nel dimagrimento, malgrado le diete bilanciate, lo sport e il tentativo di controllarsi.
Gli studiosi hanno anche scoperto che coloro che da giovani hanno utilizzato compresse, pillole o lassativi nel tentativo di dimagrire, sono ulteriormente più esposti a questo incremento ponderale, scandito dal passare degli anni.
Per ovviare a queste problematiche, che non sono meramente estetiche ma sfociano anche nell'ambito della salute, si sta mettendo a punto un modo per cercare di stimolare naturalmente la produzione di grasso bruno anche in un organismo maturo.
Sembrerebbe, infatti, che proprio la riduzione del grasso bruno nei soggetti dai 35 anni in poi, sia la causa del rallentamento del metabolismo basale, della capacità di bruciare calorie aggiuntive e della capacità di dimagrire in modo efficace nel momento in cui si segue un regime alimentare ipocalorico.
Resta indiscusso che, al momento, l'unico mezzo efficace per cercare di mantenere un peso forma senza inficiare i risultati dell'età matura e oltre, sia quello di seguire un'alimentazione corretta, senza troppe trasgressioni a tavola, associando dell'attività fisica aerobica e, possibilmente, anche anaerobica.
Nonostante l'esercizio aerobico sia da sempre stato considerato alla base del dimagrimento e della perdita di grasso bianco, in realtà in pochi sanno che l'attività fisica anaerobica, per intenderci quella effettuata staticamente con i pesi, facilita l'accrescimento muscolare e riduce le masse adipose. Alla base di questo principio vi è proprio un'accelerazione metabolica determinata dalle maggiori masse muscolari, che bruciano necessariamente di più e più velocemente di una massa muscolare a riposo.

In attesa di nuove scoperte scientifiche sul grasso bruno, sull'ingrassamento e sulla difficoltà di dimagrimento in età adulta, non resta che alimentarsi correttamente e continuare, o anche iniziare, a fare attività sportiva costante.

Condividi questo articolo

Scarica la rivista

Le nostre rubriche

L'universo culinario a portata di click

FESTA DELLA LIBERAZIONE: IL PIATTO DEL 25 APRILE È LA PASTASCIUTTA ANTIFASCISTA

E’ la festa della liberazione anche a tavola: si celebrano i 73 anni dell’insurrezione delle forze partigiane e della sconfitta del regime ...

Continua a leggere

CIBI SENZA GLUTINE, GRATIS PER I CELIACI: IL DECRETO

Cibi senza glutine gratis per celiaci: resta garantita l’assistenza a chi soffre di celiachia grazie al decreto approvato dalla Conferenza Stato ...

Continua a leggere

CARNE ALLA GRIGLIA: PERCHÉ FA MALE

Ormai è cosa nota ai più: mangiare spesso carne alla griglia può provocare problemi di salute. Tra i rischi della carne cucinata alla griglia ...

Continua a leggere

Lascia un commento

Scarica la rivista