Dieta del gruppo sanguigno: come funziona

Data Pubblicazione: 14/12/2016

Dieta del gruppo sanguigno: come funziona

Il libro è nuovo, l'ipotesi risale a venti anni fa: parliamo della dieta del gruppo sanguigno, ideata da Peter J. D'Adamo, è illustrata ora nel dettaglio dal libro La vera dieta dei gruppi sanguigni, realizzato in collaborazione con Catherine Whitney. L'ipotesi di D'Adamo è semplice da sintetizzare: il gruppo sanguigno influenza anche l'apparato digerente. Per questo, seguendo la dieta dei gruppi sangugni si seguirà un regime alimentare coerente con il funzionamento del proprio organismo. Il risultato sarà dire addio a stress, gonfiori post prandiali e sentirsi più in salute.

La dieta del gruppo sanguigno: la nascita

La nascita della dieta dei gruppi sanguigni si deve a James D'Adamo, poi il figlio Peter ha proseguito gli studi fino ad arrivare a formulare l'ipotesi che il gruppo sanguigno deve influenzare anche la propria dieta ed è importante per raggiungere il peso ideale e rallentare l'invecchiamento. In pratica, bisognerà seguire una dieta in base al gruppo sanguigno di appartenenza. Nel dettaglio, il libro La vera dieta dei gruppi sanguigni è la versione aggiornata e ampliata di  L’alimentazione su misura. Nel libro si parte dalle origini dei gruppi: semplificando, quello 0 nasce ai tempi dell'uomo cacciatore; poi con il diffondersi dell'agricoltura arriva il gruppo A e successivamente il B quando gli uomini si spostano verso zone con un clima più freddo. Infine, il gruppo AB deriva dall'unione di diversi gruppi.

Dieta del gruppo sanguigno: come funziona

Avreste mai pensato che potesse esserci un collegamento tra gruppo sanguigno e dieta? Entriamo ora nel dettaglio del funzionamento della dieta dei gruppi sanguigni che è illustrata nel libro. Secondo l'autore ci troviamo davanti a un tipo di alimentazione virtuosa che produce effetti in una decina di giorni e che può poi essere seguito per tutta la vita. Non una dieta dimagrante quindi ma un regime alimentare che ha effetti benefici sull'organismo. Nel libro sono illustrati i cibi da evitare e quelli da consumare per ogni gruppo sanguigno, ma anche come calcolare il proprio peso ideale. Vediamo insieme alcune indicazioni presenti nel libro per i vari gruppi sanguigni.
  • Gruppo 0: da preferire cibi con proteine magre e di alta qualità. Al bando pane, cereali e legumi, attenzione anche ad arance, latte e patate che potrebbero favorire la nascita di batteri nell'intestino o portare ad infiammazioni. Al contrario occorre consumare nocciole, pesci con grande quantità di Omega 3, ananas.
  • Gruppo A: da evitare le proteine animali, meglio un regime alimentare vegetariano. La dieta ideale per questo gruppo sanguigno sconsiglia latte e derivati, ma anche cibi elaborati.
  • Gruppo B: in questo caso il cibo da evitare è il pollo, a seguire meglio non eccedere con il consumo di lenticchie, mais e frumento. Bene, invece, mangiare latticini.
  • Gruppo AB: è quello di più difficile definizione essendo un misto tra i vari gruppi. Il suggerimento è evitare alimenti poco digeribili e attenzione allo stress. Inoltre tali individui sono più soggetti a infezioni. In generali, preferire tofu, pesce e ortaggi a foglia verde; no a carni rosse e frutta secca. Attenzione anche ai fagioli.
Dieta sana

Condividi questo articolo

Scarica la rivista

Le nostre rubriche

L'universo culinario a portata di click

BAMBINI CAPRICCIOSI A TAVOLA: COME RIMEDIARE

I bambini capricciosi a tavola possono essere un grande grattacapo: riuscire a mangiare affrontando i capricci dei bambini può risultare ...

Continua a leggere

MANGIARE TARDI FA MALE: ECCO PERCHÉ

E’ diventata ormai un’abitudine per molte persone, ma mangiare tardi a cena non fa bene al nostro organismo. Con una vita sempre più frenetica e ...

Continua a leggere

IL PARMIGIANO FA MALE? L'ALLARME DELL'OMS E IL PARAGONE CON LE SIGARETTE

Il parmigiano fa male: è l’allarme lanciato dall’OMS che avrebbe inserito il noto formaggio italiano tra i prodotti che possono nuocere ...

Continua a leggere

Lascia un commento

Scarica la rivista