Cottura al vapore, consigli per renderla perfetta

Data Pubblicazione: 30/12/2016

Cottura al vapore, consigli per renderla perfetta

Sinonimo in Italia di cibi per dieta, la cottura al vapore può anche essere utilizzata per preparare piatti gustosi. Unire la cucina salutare al gusto è possibile se si seguono i consigli per una cottura al vapore perfetta.

Cottura al vapore: gli strumenti del mestiere

Partiamo allora con l'utilizzare gli strumenti giusti e vediamo quali sono gli utensili per una perfetta cottura al vapore: ci si può affidare alle vaporiere, ai cestelli a fiore o ancora a pentole. Vediamoli tutti. Vaporiere elettriche: pratiche e facili da usare, hanno il vantaggio che fanno tutto da sole. Lo svantaggio, invece, è l'ingombro: in cucina non sempre c'è spazio per loro. Cestelli a fiore: capaci di adattarsi ad ogni pentola, occupano poco spazio. Esistono anche cestelli di bambu molto utilizzati in Cina. Pentole con fondo piatto: il vantaggio è quello che poterle utilizzare sia come vaporiere che come pentole normali. Pentole a pressione: con il giusto accessorio possono essere utilizzate per cotture lunghe (ad esempio per le patate intere).

La tecnica per la cottura a vapore

Dove aver visto gli strumenti da utilizzare, vediamo gli accorgimenti per la cottura a vapore. Il procedimento è semplice: acqua, cibo, coperchio e fuoco, ma occorre seguire le giuste regole.
  1. L'acqua deve sfiorare il cestello: evitare che durante il bollo bagni il cibo.
  2. Il coperchio va messo fin dall'inizio, così tratterrà il vapore.
  3. Fiamma: per far bollire l'acqua si utilizza quella media, poi occorre metterla al minimo per evitare che l'acqua si consumi prima che il cibo sia cotto.
  4. Aggiungere acqua: utilizzatela caldissima così da non interrompere la cottura. Quando si aggiunge acqua, occorre rialzare la fiamma fino a che il vapore non tornerà a formarsi.

Quali cibi cuocere a vapore

Visto qual è il procedimento, passiamo ai cibi che possono essere cotti a vapore. Bisogna preferire alimenti di piccole dimensioni o tagliati a pezzi (gamberi, fagiolini, bocconcini di carne o pesce, ecc). Metodo di cottura adatto per tagli sottili (ad esempio alla julienne) e per cibi che bolliti in acqua si inzuppano come ad esempio le patate per gli gnocchi. Ma se volete sperimentare, provate a cuocere a vapore panini o ravioli: sono due classici della cucina cinese e il risultato è garantito.

Cottura a vapore: come insaporire

Al bando le diete e i cibi senza sapore: anche la cottura a vapore può garantire un piatto gustoso. Il vapore esalta le caratteristiche del cibo e usando materie di prima qualità basterà un filo d'olio a crudo per avere un piatto ricco di sapore. Se volete aromatizzare ulteriormente la vostra ricetta potete utilizzare vari metodi: marinare gli ingredienti prima della cottura, inserire nell'acqua un po' di vino, agrumi o foglie aromatiche, ricoprire i cestelli con foglie di cavolo, verza, porro o rametti di erbe.

Condividi questo articolo

Scarica la rivista

Le nostre rubriche

L'universo culinario a portata di click

MANGIARE PIZZA FA AVERE SUCCESSO SUL LAVORO

Non solo bontà tutta da assaporare: mangiare pizza fa avere successo sul lavoro! E’ l’incredibile scoperta fatta da uno psicologo americano Dan ...

Continua a leggere

QUANTA VITAMINA D ASSUMERE OGNI GIORNO

Quanta vitamina D occorre assumere ogni giorno? E’ risaputo che parliamo di una sostanza che apporta benefici al nostro organismo. La vitamina D è ...

Continua a leggere

COSA MANGIARE A COLAZIONE PER DIMAGRIRE

Un abbondante colazione per dimagrire. Sembrerà un controsenso ed invece è la ricerca scientifica a dirlo: il primo pasto del giorno deve essere ...

Continua a leggere

Lascia un commento

Scarica la rivista