Come sarà la cucina del futuro?

Data Pubblicazione: 29/07/2015

Come sarà la cucina del futuro?

Come sarà la cucina del futuro? La tecnologia ha già cambiato molte abitudini quotidiane, e per il futuro si prevede anche una rivoluzione 2.0 per quel che concerne la cucina. Come sarà la cucina del futuro? Già oggi possiamo percepire chiaramente quante cose siano cambiate rispetto al passato: i nostri nonni non possedevano gli elettrodomestici che esistono oggi, e che consentono di conservare, preparare e cucinare il cibo. Per i prossimi anni le cose potrebbero evolvere ulteriormente, rendendo la cucina uno degli ambienti più tecnologici della casa. Ad esempio, a chi non piacerebbe sapere cosa c'è in frigo senza nemmeno aprire lo sportello? Presto non ci sarà bisogno della vista a raggi X di Superman, ma solo di acquistare il frigorifero del futuro che si chiama In my fridge ed è stato messo a punto in Germania. Grazie alla tecnologia rfid legge il contenuto interno e lo trasmette all'esterno, così che si possa decidere in anticipo cosa cucinare, evitando sprechi di energia e di tempo. Una volta selezionati gli ingredienti, il Prep Pad, ovvero un tagliere automatizzato, e la sua relativa app, diranno il contenuto calorico dei cibi prescelti. Si ha il dubbio che qualcosa sia andato a male? Grazie a Peres, un piccolo e pratico dispositivo elettronico, si potrà scoprire se un cibo è scaduto. Arriva il momento di cucinare: la padella del futuro è Pantelligent, e grazie al sensore di temperatura presente sul manico comunicherà quando il cibo è cotto senza dover usare alcun utensile. Il suo fondo è antiaderente. Per i più pigri si potrà addirittura fare ricorso a un robot chef, The Automated Kitchen, disegnato dalla Shadow Robot Company col supporto dell’università di Stanford e della Scuola superiore Sant’Anna di Pisa e sviluppato dagli ingegneri britannici della Moley Robotics. Si tratta di braccia meccaniche che possono sostituire in tutto e per tutto un cuoco in cucina, realizzando fino a 200 ricette diverse. Chi però ama continuare a cucinare con le sue mani, potrà contare sull'aiuto del piano da lavoro intelligente Ikea, il Concept Kitchen. Questo speciale tavolo pesa gli ingredienti, suggerisce le ricette, e ha anche un caricabatterie incorporato. Dal 2025 sarà possibile averlo in casa, mentre il piano cottura Interactive Cooktop della Whirpool potrebbe essere disponibile già a partire dal 2020. Basta appoggiare la pentole, e il Cooktop penserà ad attivarsi da solo. Una volta finito di cucinare, si potrà gustare come aperitivo un cocktail preparato automaticamente da Somabar, accompagnandolo con gli snack stampati in 3D da Foodini della Natural Machines. La cucina del futuro è davvero straordinaria: e il bello è che il futuro è molto più vicino di quanto non si creda!

Condividi questo articolo

Scarica la rivista

Le nostre rubriche

L'universo culinario a portata di click

BUON APPETITO: PERCHÉ NON VA DETTO PER IL GALATEO

E’ una delle domanda che spesso escono fuori quando si parla di galateo: perché non è corretto augurare buon appetito all’inizio di un pasto? ...

Continua a leggere

ERBE AROMATICHE E CARNE: GLI ABBINAMENTI PERFETTI

Qual è il miglior abbinamento tra erbe aromatiche e carne? Parliamo di un argomento centrale in un Paese come il nostro dove la carne è alimento ...

Continua a leggere

CASUSGRILL, LA GRIGLIA USA E GETTA CHE RISPETTA L'AMBIENTE

Un’innovazione che potrebbe cambiare il modo di fare le grigliate: CasusGrill è il primo barbecue usa e getta di cartone, biodegradabile al 100%. ...

Continua a leggere

Lascia un commento

Scarica la rivista