Come comportarsi in modo cortese con i bambini e farli crescere educati

Data Pubblicazione: 14/11/2015

Come comportarsi in modo cortese con i bambini e farli crescere educati

Se si desidera crescere figli educati, garbati e cortesi, bisogna prima di tutto dimostrarsi gentili e comportarsi in modo composto nei loro confronti.

I bambini che crescono in un ambiente armonioso, dove vige l'educazione, non potranno che crescere a loro volta educati. Come fare? 
E' importante insegnare loro a stare composti a tavola, poiché nella vita si troveranno continuamente in situazioni di convivialità e dovranno conoscere le buone maniere per non risultare ospiti sgraditi, sia con amici e parenti che agli appuntamenti di lavoro. Offritevi come esempio da imitare.
Bisogna conversare con loro, ma lasciargli anche lo spazio per esprimersi, ascoltarli ed insegnar loro ad ascoltare. 
Prendersi amorevolmente cura della loro piccola persona è d'obbligo e in questo modo insegnerete loro ad amarsi e rispettarsi, partendo dalle piccole cose della vita di tutti i giorni, ma non per questo meno importanti, come nel caso dell'igiene. 
Quando si parla con loro bisogna assolutamente evitare di dire parolacce. Nel corso della loro vita le impareranno di certo, ma non da voi e sapranno che non vanno usate. Dite loro Grazie e Per favore e insegnategli ad utilizzare queste magiche parole con il prossimo, in qualsiasi circostanza. 
Salutateli sempre e insegnate loro a salutare. Un Ciao generico non va sempre bene, fin da piccoli spiegate loro che esistono occasioni in cui utilizzare alcuni tipi di saluto ed occasioni in cui utilizzarne altri. E' bello sentir dire da dei bambini, anche piccoli, espressioni come Buongiorno e Buonasera, sopratutto se essi si rivolgono a sconosciuti o a persone di una certa età. Se cominciate a farlo voi per primi loro vi seguiranno. 
Scrivete loro ed insegnategli a farlo al di là della scuola. Devono capire che scrivere un messaggio con lo smartphone o una e-mail ad un amico, non è come scrivere un testo o una lettera. In ogni contesto è comunque importante la chiarezza espositiva, invitateli a rileggere ciò che scrivono e offritevi come esempio positivo! 
Se tossite o starnutite mettete sempre una mano o un fazzoletto davanti alla bocca. Per imitazione lo impareranno anche loro e non solo risulteranno più educati nelle varie situazioni ma in contesti pubblici, quali la scuola o le associazioni sportive, si eviterà lo spargimento di microbi. Insegnate loro a lavarsi spesso le mani, poiché esse sono il veicolo principale della trasmissione di germi. L'igiene è fondamentale. 
Tenete nei loro confronti un tono di voce basso e rispettoso, non urlategli addosso, non otterrete molto e in questo modo gli insegnerete ad utilizzare in modo calibrato la loro voce.

I genitori, così come i nonni, gli insegnanti o gli amici possono essere degli ottimi esempi per i bambini, che per il loro quieto vivere devono imparare sin da piccoli le buone maniere. Mostrandovi rispettosi nei loro confronti e trattandoli con educazione sortirete risultati meravigliosi.

Condividi questo articolo

Scarica la rivista

Le nostre rubriche

L'universo culinario a portata di click

BAMBINI CAPRICCIOSI A TAVOLA: COME RIMEDIARE

I bambini capricciosi a tavola possono essere un grande grattacapo: riuscire a mangiare affrontando i capricci dei bambini può risultare ...

Continua a leggere

MANGIARE TARDI FA MALE: ECCO PERCHÉ

E’ diventata ormai un’abitudine per molte persone, ma mangiare tardi a cena non fa bene al nostro organismo. Con una vita sempre più frenetica e ...

Continua a leggere

IL PARMIGIANO FA MALE? L'ALLARME DELL'OMS E IL PARAGONE CON LE SIGARETTE

Il parmigiano fa male: è l’allarme lanciato dall’OMS che avrebbe inserito il noto formaggio italiano tra i prodotti che possono nuocere ...

Continua a leggere

Lascia un commento

Scarica la rivista