Come combattere il sudore

Data Pubblicazione: 15/02/2016

Come combattere il sudore

Come ridurre i disagi legati alla sudorazione

La traspirazione, processo naturale dell'organismo, viene vissuta da molti come una vera e propria barriera sociale. Esistono però degli accorgimenti da adottare per limitare sudore e preoccupazioni.

Le ghiandole sudoripare del corpo umano sono circa 3 milioni, concentrate soprattutto nella zona delle ascelle, dei palmi delle mani e delle piante dei piedi. La loro funzione è di primaria importanza poiché sono responsabili della regolazione della temperatura corporea. Il sudore però, oltre all'acqua, contiene ioni di potassio e sodio, acidi lattici, urea e colesterolo, prodotti di scarto che spesso si avvertono anche a livello olfattivo. Le persone non sudano tutte nel medesimo modo e con uguale intensità: si tratta di una questione fisiologica individuale, determinata da differenti fattori come stress, ansia o un'alimentazione scorretta. Coloro che soffrono di sudorazione intensa tendono a perdere molti liquidi, quindi devono ripristinare sali minerali ed acqua. Uno degli errori più comuni è quello di bere bibite ghiacciate: danno un piacere immediato e dissetano, ma fanno sudare ancora di più. Questo perché abbassano la temperatura interna dell'organismo troppo velocemente, che reagisce sudando. Ciò dunque crea un circolo vizioso poiché si continua ad avere sete, a bere e a sudare copiosamente. La soluzione migliore dunque è bere acqua e altre bibite a temperatura ambiente o leggermente fresche, poco per volta e spesso, per fare in modo che i reni la trattengano, la filtrino e poi la distribuiscano gradualmente all'organismo. Anche verdura e frutta forniscono idratazione all'organismo, con in più l'apporto di sali minerali e vitamine, che si perdono con la sudorazione. 
Altro errore da evitare è quello di mangiare pietanze troppo speziate, salate o piccanti, in quanto l'organismo richiederà poi una maggiore quantità d'acqua per cercare di controbilanciare i sapori "estremi" del cibo assunto. Inoltre, durante la digestione di cibi pesanti da digerire come grassi, carni rosse, fritti o anche alcol, la temperatura corporea aumenta sensibilmente e di conseguenza anche la traspirazione. Le persone che soffrono di eccessiva sudorazione dovrebbero pure evitare la cipolla e l'aglio. Lo zolfo contenuto in questi due bulbi li rende particolarmente odorosi e, purtroppo, l'effetto olfattivo si trasmette anche al sudore, con un effetto poco piacevole. Stesso discorso vale per quelle spezie come il curry ed il cumino. Come alimentarsi allora? La risposta è molto semplice: mangiando molta verdura e frutta, cereali integrali e carni bianche. 

Questi semplici accorgimenti si riveleranno preziosi per limitare la sudorazione. Diversamente una soluzione ottimale potrebbe essere migrare in Paesi più freddi!

Condividi questo articolo

Scarica la rivista

Le nostre rubriche

L'universo culinario a portata di click

CIBI SENZA GLUTINE, GRATIS PER I CELIACI: IL DECRETO

Cibi senza glutine gratis per celiaci: resta garantita l’assistenza a chi soffre di celiachia grazie al decreto approvato dalla Conferenza Stato ...

Continua a leggere

CARNE ALLA GRIGLIA: PERCHÉ FA MALE

Ormai è cosa nota ai più: mangiare spesso carne alla griglia può provocare problemi di salute. Tra i rischi della carne cucinata alla griglia ...

Continua a leggere

PIZZE STRANE, LE FORME PIÙ CURIOSE AL MONDO

Può un grande classico come la pizza diventare una ricetta originale? Assolutamente sì, se parliamo di pizze strane: al bando la classica forma ...

Continua a leggere

Lascia un commento

Scarica la rivista