Cioccolato Fondente Cura la Tosse

Data Pubblicazione: 29/02/2016

Cioccolato Fondente Cura la Tosse

Il cioccolato fondente, un ottimo sedativo della tosse
 

 
Oltre ad essere deliziosa e golosissima, la cioccolata fondente può venire in aiuto contro gli accessi di tosse stizzosa, grazie ad un'azione sedativa.

Soprattutto nella stagione invernale, sono in tanti ad ammalarsi anche più di una volta, portandosi dietro gli strascichi dell'influenza: raffreddore e tosse.
Spesso, però, la tosse non riesce a spegnersi facilmente e determina bruciori, arrossamenti mucosali e fastidi continui, che in alcuni casi possono portare anche a notti insonni. Tanti, prima di ricorrere all'uso di farmaci specifici contro la tosse insistente, preferiscono utilizzare mezzi benefici e naturali, come il latte caldo, il limone e il miele. Uno studio condotto dai ricercatori dell'University of Hull ha messo in evidenza come in natura vi siano altre sostanze in grado di agire con un'azione sedativa sulla tosse, calmandone gli eccessi.
Lo studio è stato eseguito su un campione di 300 persone che presentavano tosse secca persistente a cui è stato somministrato teobromina, per due volte al giorno ed in un intervallo di tempo di 14 giorni. La diminuzione significativa delle crisi tossigene dei pazienti dopo soli due giorni di trattamento, ha permesso di ottenere delle risposte circa l'efficacia sperimentale della teobromina sulle terminazioni nervose che scatenano il meccanismo della tosse.
Ma l'aspetto piacevole di questa cura è che l'azione della teobromina sulla tosse è attiva ed efficace anche se non somministrata sotto forma farmacologica pura, ma attraverso il cacao. La cioccolata, infatti, è un alimento ricco di teobromina che, anche nella versione alimentare, ha dimostrato di essere un valido calmante della tosse.
Un appunto fondamentale fatto dai ricercatori a riguardo di questa scoperta è, però, che la cioccolata da assumere come calmante della tosse debba essere necessariamente fondente, perché in essa la concentrazione di teobromina raggiunge i livelli necessari ad espletare un effetto terapeutico, rispetto a quella contenuta negli altri tipi di cioccolato.
Per di più, la cioccolata fondente va sciolta lentamente in bocca e non masticata in fretta, perché gli zuccheri rilasciati agiscono sinergicamente con la teobromina, riducendo ulteriormente lo stimolo della tosse e creando un film protettivo sulle mucose irritate.
In questo modo, dunque, una tavoletta di cioccolato fondente assunta due volte al giorno con regolarità, aiuta a ridurre lo stimolo della tosse, sia per un legame biochimico della teobromina con le terminazioni nervose locali, sia per un effetto emolliente della massa densa e zuccherina sulle mucose della gola infiammate ed irritate.
Benché non si abbia ancora una certezza scientifica dell'efficacia farmacologica della cioccolata fondente sulla tosse insistente, l'utilizzo della stessa può risultare piacevole per il palato e fornire un metodo di cura innocuo e gustoso.

Condividi questo articolo

Scarica la rivista

Le nostre rubriche

L'universo culinario a portata di click

MANGIARE PIZZA FA AVERE SUCCESSO SUL LAVORO

Non solo bontà tutta da assaporare: mangiare pizza fa avere successo sul lavoro! E’ l’incredibile scoperta fatta da uno psicologo americano Dan ...

Continua a leggere

QUANTA VITAMINA D ASSUMERE OGNI GIORNO

Quanta vitamina D occorre assumere ogni giorno? E’ risaputo che parliamo di una sostanza che apporta benefici al nostro organismo. La vitamina D è ...

Continua a leggere

COSA MANGIARE A COLAZIONE PER DIMAGRIRE

Un abbondante colazione per dimagrire. Sembrerà un controsenso ed invece è la ricerca scientifica a dirlo: il primo pasto del giorno deve essere ...

Continua a leggere

Lascia un commento

Scarica la rivista