Scopriamo i segreti del carbone vegetale alimentare

Data Pubblicazione: 21/02/2017

Scopriamo i segreti del carbone vegetale alimentare

E' utile per aiutare la digestione, ottimo anche per chi soffre di problemi intestinali e primo rimedio in caso di avvelenamento: parliamo del carbone vegetale alimentare, sostanza che si trova in commercio in polvere o compresse. Deriva dalla carbonizzazione, senza fiamme, di legna di pioppo, salice o altri tipi di alberi. Il carbone vegetale alimentare si ottiene portando il legno ad oltre seicento gradi in assenza di ossigeno. Tra le proprietà più note del carbone alimentare c'è quella di rallentare l'assorbimento dei composti dannosi per l'organismo. Ma ci sono anche altre caratteristiche che fanno di questa sostanza un alleato indispensabile per l'uomo. Il carbone vegetale alimentare, infatti, è utile per favorire la digestione, per combattere la dissenteria e il gonfiore di stomaco, aiuta anche contro aerofagia e meteorismo. Attenzione però a quando lo assumete: andando a incidere sulla digestione di nutrienti, è consigliabile prenderlo lontano dai pasti.

Carbone vegetale alimentare: quando usarlo

Dopo aver fatto un rapido excursus sugli effetti del carbone vegetale alimentare, vediamo quando è il caso di usarlo.

Aerofagia e meteorismo

Grazie al potere assorbente, è utile per ridurre aerofagia e meteorismo perché capace di bloccare i gas all'interno dei suoi pori. Riduce inoltre il dolore intestinale.

Reflusso gastroesofageo e acidità di stomaco

Il carbone vegetale trattiene i succhi gastrici in eccesso e dona quindi sollievo a chi soffre di tali disturbi.

Diarrea e colon irritabile

E' ideale per chi soffre di diarrea, soprattutto in caso di colon irritabile. Porta, infatti, ad un compattamento delle feci e quindi dona sollievo all'organismo.

Alitosi

Infine, il carbone vegetale alimentare è un rimedio anche contro l'alito cattivo andando a combattere l'eventuale presenza di germi e batteri che speso provocano l'alitosi.

Carboni vegetali, attenzione alle controindicazioni

Attenzione però alle controindicazioni nell'utilizzo del carbone vegetale. Questo, infatti, può ridurre gli effetti dei farmaci e quindi va preso - eventualmente sempre dopo consiglio medico - lontano dalla loro assunzione. Inoltre non è consigliabile in caso di blocchi intestinali, appendicite o comunque malattie occlusive dell'intestino. Da non assumere precauzionalmente anche in gravidanza e con meno di 12 anni. Se vuoi sperimentare il carbone vegetale in cucina, prova questa deliziosa crema pasticcera.

Condividi questo articolo

Scarica la rivista

Le nostre rubriche

L'universo culinario a portata di click

IL PARMIGIANO FA MALE? L'ALLARME DELL'OMS E IL PARAGONE CON LE SIGARETTE

Il parmigiano fa male: è l’allarme lanciato dall’OMS che avrebbe inserito il noto formaggio italiano tra i prodotti che possono nuocere ...

Continua a leggere

I 5 ALIMENTI DA NON RISCALDARE MAI

Non capita di rado che avanzi qualche alimento da pranzo e si metta da parte per riscaldarlo poi il giorno successivo. Attenzione però: alcuni cibi, ...

Continua a leggere

BUON APPETITO: PERCHÉ NON VA DETTO PER IL GALATEO

E’ una delle domanda che spesso escono fuori quando si parla di galateo: perché non è corretto augurare buon appetito all’inizio di un pasto? ...

Continua a leggere

Lascia un commento

Scarica la rivista